SARONNO – E’ iniziato tutto l’anno scorso con la presentazione del libro della Società Storica Saronnnese “Ol mangià di nost vecc” una raccolta di ricette e di storie della cucina saronnese di Vittorio Pini con cui si è tornati a parlare del Marmott.

Ecco le pagine in cui Vittorio Pini presenta ol marmott con tanto di ricetta:

Si tratta di un dolce rustico tipico della città di Saronno, una sorta di antenato del panettone, la cui preparazione più povera e impegnativa si è persa negli anni. Forse sarebbe più corretta dire si era persa perchè quest’anno grazie all’impegno dello storico panettiere Angelo De Micheli e degli studenti del collegio Castelli e dei ragazzi del Villaggio Sos il dolce è tornato sulle tavole dei saronnesi. anzi è andato letteralmente a ruba sia sotto le feste sia in occasione della prima produzione primaverile.

La scorsa primavera è stato proprio De Micheli, storico panettiere che quest’anno ha ricevuto anche il premio professionalità del Rotary, ad insegnare agli studenti del Castelli come si prepara lo storico dolce. Tutta la produzione è andata a ruba confermando la bontà della ricetta e la voglia di riscoprire questa pagina di storia locale.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=J7QHTHaVJlI&w=420&h=315]

Un entusiasmo che si è ritrovato in questi giorni in piazza Libertà dove, per raccogliere fondi per l’attività del sodalizio, i ragazzi del Villaggio Sos hanno venduto 77 marmott in poche ore. “E’ stato un successo che supera ogni aspettativa, in poche ore sono andati tutti letteralmente a ruba”. Anche in questo caso i dolci portano la firma del panettiere Angelo De Micheli.