kaleidos saronnoSARONNO – Quindici persone sono state arrestate dai carabinieri nell’ambito dell’indagine sui presunti appalti “truccati”.

Ecco l’elenco dei nominativi, diffuso nella conferenza stampa congiunta di procura e carabinieri svoltasi stamane a Milano: il provvedimento restrittivo è stato emesso anche nei confronti di Luca Viotti (direttore vendite di Kaleidos), Alessandro Moretti (agente di commercio per la Kaleidos), Monica Pasello (agente di commercio per la Kaleidos), Cristina Clementi (responsabile gestione degli approvvigionamenti dell’azienda ospedaliera di Desio e Vimercate), Gaetano Peccetti (funzionario amministrativo Mm), Mara Cristina (dipendente Arval), Monica Goi (responsabile direzione dell’Aler), Giancarlo Bortolotti (direttore del dipartimento tecnico-amministrativo degli  Istituti clinici di perfezionamento di Milano), Massimiliano Marzioni (dipendente Axus italiana-Ald Automotive), Albino Pio Doniselli (dipendente Axus italiana), Francesco Carrus (dipendente Axus italiana) e nei riguardi di Fulvio Giuseppe Giacobbe (dipendente Axus italiana). In carcere sono finiti, Viotti, Ceriani, Ciafaloni, Moretti e Goi; gli altri sono stati confini ai domiciliari.

La società Kaleidos, una delle due al centro delle indagini, ha sede a Saronno in via Lanino.

22/01/13