SARONNO – Mattinata insolita all’Arcivescovile: venerdì alle 12.40 i ragazzi di Saronno Giovani hanno coinvolto gli studenti del Collegio Castelli alla presentazione del programma di impegno di questa associazione. In ordine hanno preso la parola Alberto Seveso, Umberto Volontè, Matteo Basilico e Alex Alberio. Erano presenti in sala più di 250 studenti. Questo conferma e rassicura che esistono giovani che hanno interesse a migliorare la realtà saronnese nella quale vivono ed altri frequentano.
I temi trattati hanno riguardato: la sicurezza, la scuola, gli eventi precedentemente organizzati dal gruppo, i prossimi impegni di Saronno Giovani e, da ultimo, è stato illustrato il giornalino del gruppo.

Il primo intervento è spettato ad Alberto Seveso che ha fornito informazioni sulle origini e gli obiettivi del gruppo. Ad esempio ha preso corpo la concreta possibilità di unire l’utile al dilettevole, cioè mescolando divertimento e cultura; binomio che si è rivelato essere vincente per il gruppo.

Il secondo intervento ha visto come relatore Umberto Volontè che si è soffermato sull’importanza della consapevolezza dei giovani ad impegnarsi per migliorare la propria realtà cittadina. “Fatti e non aria fritta” è il motto che riassume il principio fondante dell’associazione. Durante il suo intervento è stata più volte sottolineata la convinzione che Saronno Giovani non si identifica con alcun partito politico.

Successivamente è intervenuto Matteo Basilico che esposto le prossime iniziative del gruppo e ha introdotto il calendario del nuovo evento, molto probabilmente a carattere sportivo. Il responsabile sarà per la seconda volta Guido Perucchini.

È toccato ad Alex Alberio il compito di chiudere l’incontro soffermandosi ad evidenziare l’importanza del ruolo del giornalino, che porta il nome dell’associazione. A tale riguardo, con soddisfazione e un pizzico di stupore, è stato riportato il numero di visualizzazioni mensili arrivato a quota mille.