25042013 corteo Telos (18)SARONNO – A qualche giorno dal corteo del 25 aprile con cori contro il Carroccio e un fantoccio con il sole delle alpi appeso a testa in giu ecco la presa di posizione ufficiale dei ragazzi del centro sociale Telos

L’anno scorso come oramai consuetudine da anarchici e antifascisti di Saronno abbiamo deciso di partecipare alla commemorazione del 25 Aprile. Da sempre disprezziamo e combattiamo ogni tipo di fascismo, ed è per questo che ci riconosciamo nella lotta e nelle battaglie che i partigiani molti anni fa intrapresero per sconfiggere la dittatura e la guerra dell’odioso potere nazi-fascista. A differenza di molti, però, non ci accontentiamo di coccolarci nel ricordo delle battaglie passate, ma proviamo la stessa malsana tendenza a combattere in ogni luogo tutte quelle dimostrazioni e organizzazioni che oggi si affannano a legittimare, instaurare, difendere un potere fascista, razzista, liberticida, forcaiolo, assassino.

Tra questi gruppi che ci sentiamo di combattere vi è sicuramente la Lega Nord. Non vogliamo qui stare nuovamente a ricordare come mai questo partito ci appare essere oggi il più degno 25042013 corteo Telos (17)prosecutore del pensiero fascista, dato che già tante parole abbiamo speso negli anni passati a riguardo. Giusto forse servirà ricordare un fatto balzato alle cronache nazionali, avvenuto qui nella nostra provincia, a due passi da Saronno: a Malnate si sono ritrovati 500 naziskin a festeggiare i 20anni della loro associazione, in concomitanza, guarda un po’, con il compleanno di Hitler. Dove si è svolta suddetta festicciola? In uno spazio chiamato “I nostar radiis”, associazione pseudo culturale dell’area filoleghista, il cui presidente è Leopoldo Macchi, consigliere del consiglio comunale del comune di Vedano Olona per la coalizione PdL/Lega, da anni militante leghista.
Come cercammo di rendere evidente l’anno scorso, ci risulta francamente impossibile pensare di condividere alcunché con i suddetti loschi figuri, e non ci interessa intessere con loro alcun tipo di relazione, ci interessa solo trovare persone che come noi li hanno in odio e vogliano evitare di trovarseli tra i piedi. Soprattutto quando si tratta di partecipare ad un corteo antifascista…

Quest’anno il nostro sentimento a riguardo non era cambiato. 
Inoltre ci è risultato altrettanto impossibile trovare una misera unione di intenti con chi è sempre dal lato opposto al nostro della barricata: ci riferiamo a chi firma ordinanze classiste, razziste e liberticide sul consumo di alcolici, ci riferiamo a chi firma PGT autoritari e amici di palazzinari e speculatori, ci riferiamo a chi firma ordinanze di sgombero di stabili abbandonati da anni, ci riferiamo a chi difende la proprietà privata come dogma indiscutibile, ci riferiamo a chi organizza notti bianche che sono la patria del consumo e dell’alienazione, ci riferiamo a chi ordina ai propri scagnozzi in divisa di prendersela con qualche cingalese reo di vendere qualche carciofo al mercato cittadino.

25042013 corteo Telos (7)Che poi questi signori, rappresentanti di partiti e sindacati di “sinistra” continuino a non trovare nulla di strano nel manifestare spalla a spalla con i fascisti di verde vestiti, ma anzi si sentano in dovere di ringraziarli per la loro ipocrita, viscida e strumentale partecipazione ad una festa i cui valori sono quanto di più lontano essi stessi ogni giorno sostengono e praticano, non fa altro che aumentare il nostro disgusto e la nostra voglia di riaffermare la nostra distanza da lorsignori.

Non ci poniamo in posizione dialettica col potere e con chi lo esercita, ci poniamo in posizione del tutto alternativa. Vivere il 25aprile come mero ricordo di ciò che è stato ci pare del tutto risibile, siamo convinti che ci sia bisogno qui ed ora di una liberazione, ad iniziare dai nostri bisogni e dalle nostre vite.

Alcune nemiche e alcuni nemici di ogni potere

30042013

6 Commenti

  1. assolutamente condivisibile dal loro punto di vista ….sicuramente molto più coerenti di tanti altri sinistrorsi che si ricordano della cosìddetta liberazione solo un giorno all’anno….unico appunto: la parola fascisti la usano un po’ troppo spesso e un po’ a caso….definire la lega un partito fascista vuol dire o non avere la minima idea di cosa sia il fascismo oppure essere talmente ossessionati dallo stesso da vederlo in ogni manifestazione di pensiero differente dalla loro….

  2. MA QUANDO QUALCUNO SI DECIDE A RIMETTERE UN PO DI SANO RISPETTO DELLE REGOLE E A SGOMBERARLI UNA VOLTA PER TUTTE?
    PAURA DELLE LORO REAZIONI?BEH SE SI è NEL GIUSTO NON PENSO BISOGNA TEMERE 4 FACINOROSI CON LA VOGLIA DI FARE LA VOCE GROSSA…

  3. Ma l’avete mai letto un comunicato delle BR?
    Comunque a me questo comunicato sembra più che condivisibile, i ragazzi del telos spesso mettono in luce le contraddizioni della nostra politica, e lo fanno a viso aperto e senza compromessi. Bravi loro.

Comments are closed.