carabinieri centro storico (2)SARONNO – Si è dileguato dal pronto soccorso prima di ultimare le cure e gli accertamenti del caso l’equadoregno trentenne che sabato notte è stato accoltellato in via Mazzini in pieno centro storico.

La vicenda resta ancora avvolta nel mistero ma i militari della stazione cittadina hanno chiarito alcuni aspetti.

Tutto sarebbe iniziato intorno all’una e trenta davanti allo scalo ferroviario dove, secondo il resoconto della vittima, avrebbe iniziato una discussione con un conoscente marocchino. Dalle parole i due sarebbero presto passate alle mani iniziando a prendersi a calci e a pugni. Nel tentativo di allontanarsi il sudamericano si è messo a correre in direzione del centro ed è stato raggiunto al nordafricanoche estratto un coltello l’ha colpito al braccio.

Si è trattato di una ferita superficiale ma visto il sangue che fuoriusciva copiosamente l’equadoriano ha chiamato il 118. Proprio mentre i soccorritori prestavano le prime cure al ferito è passata una pattuglia di carabinieri che si è informata sull’accaduto. L’equadoriano ha specificato di non voler sporgere denuncia contro il conoscente e forse proprio per questo si è dileguato dal pronto soccorso prima di aver terminato l’iter di cura. Le sue condizioni non destano comunque preoccupazioni visto che la sua prognosi è di 20 giorni.

29042013