SARONNO – La seduta di consiglio comunale di questa sera si è aperta con un insolito fuori programma: arrivati al palazzo dell’Insubria il presidente Augusto Airoldi e l’assessore Mario Santo hanno trovato la porta d’ingresso chiusa. Di lì a pochi minuti sono arrivati diversi consiglieri comunali ed anche la segretaria del sindaco Luisa Masino.

La porta però è rimasta chiusa ermeticamente: nessun dubbio che il responsabile comunale avesse aperto e predisposto la sala per la seduta visto che le luci erano tutte accese. Pochi minuti prima delle 20,30 è arrivato anche il sindaco Luciano Porro mentre Luisa Masino è riuscita a rintracciare il responsabile comunale all’interno della sala che è arrivato subito ad aprire facendo scattare anche l’allarme anti-intrusione. Il mistero è stato presto svelato: erroneamente gli addetti dell’impresa di pulizie dell’accademia Aimo avevano chiuso la porta a chiave e inserito l’allarme ignorando che era in programma una seduta di consiglio comunale.

La seduta è iniziata regolarmente alle 20,40.

29102013

7 Commenti

  1. Efficiente segretaria: ecco perché premiata dai Lions!
    Ma dai Sara che notizia sarà mai questa?

  2. Saronno la città delle biciclette!!! E tutto il consiglio in automobile comodamente parcheggiata sul delicato pavè del sagrato della chiesa , eppure li vicino c’è un bel parcheggio .
    Complimenti per il buon esempio.

    • il parcheggio è stato un regalo dell’amministrazione Gilli alla chiesa.in quanto sapeva perfettamente che sarebbe rimasto aperto per le funzioni religiose, e altre affini: quando sarà da rifare,come il ciottolato antistante che sta andando a pezzi dovremmo mandargli la fattura. Però passa per un buon amministratore

Comments are closed.