SARONNO – La segnalazione arriva da un 40enne saronnese che qualche sera fa a partecipato ad un evento a Villa Gianetti: “Sono uscito per fare una telefonata e camminando ho notato su un gradino alcuni adesivi: sette lettere che formano una bestemmia“.

Il saronnese però non si è fermato:”Sono tornato il giorno dopo con la luce e mi sono accorto (vi mando anche alcune foto per testimoniarlo) che sono molte le scritte realizzate sulla sede di rappresentanza. Ci sono tag, qualche insulto e i classici graffiti da adolescenti. Alcuni sono datati ed altri nuovi. La domanda, come diceva qualcuno tanti anni fa, nasce spontanea: nessuno veglia su Villa Gianetti? E soprattutto non è possibile ripulire le scritte più vecchie? Qui si tengono matrimoni, cerimonie ufficiali, eventi e forse chi paga per usufruire questi spazi non ha volta di leggere una bestemmia, se pur realizzata con piccoli adesivi colorati su un gradino”.

Al vetriolo la chiosa: “Del resto Villa Gianetti è la sede di rappresentanza dell’Amministrazione e visto che il Comune ha consentito che la città venisse ricoperta di scritte e graffiti non poteva certo riuscire a proteggere questo piccolo gioiello saronnese“.

Ecco alcune immagini inviate dal saronnese (abbiamo omesso quella con la bestemmia anche se è stata inviata con le altre).

15122013

7 Commenti

  1. la mamma degli idioti é sempre incinta; ció detto l’amm com ( non solo di Ssronno ) fá nulla per contrastare i suddetti ne per pulire.

  2. La Bestemmia è proprio sinonimo di ignoranza!!!!!
    Mi fanno schifo queste persone!!!

  3. ci sono i Giovani Socialisti col gruppo creato ad hoc per ripulire: confido in loro!

Comments are closed.