UBOLDO – Lo scoppio ha svegliato di soprassalto tanti cittadini, i muri delle case hanno tremato la scorsa notte ad Uboldo: era appena passata l’1 quando c’è stata l’esplosione, ad andare in mille pezzi il bancomat della locale filiale della Banca popolare di Milano, nei pressi del Municipio.

Accorsi alle finestre e sui balconi, molti cittadini hanno visto banconote abbrustolite svolazzare, mentre la tastiera del bancomat era finita in mezzo all’adiacente piazzale. Una esplosione di notevoli proporzioni, che ha anche mandato in frantumi una vetrata blindata dell’istituto di credito e ne ha sfondate altre due. Primi ad arrivare per constatare la devastazione i carabinieri del Nucleo radiomobile saronnese, che hanno avviato le indagini. Sarebbe stata utilizzata la collaudata “tecnica del gas”, e cioè di saturare il bancomat con gas da campeggio, per poi farlo scoppiare ed aprire la cassaforte. In corso verifiche contabili per stabilire quanto abbiano preso.

15102014

1 commento

Comments are closed.