SARONNO – Il teatro civico “Giuditta Pasta” di via I maggio ormai da parecchi anni pone attenzione verso la danza contemporanea, proponendo spettacoli che si sono rivelati dei veri e propri capolavori del genere. Torna a Saronno una produzione di Susanna Beltrami, punto di riferimento internazionale per la danza e le arti applicate.

Venerdì 16 gennaio alle 21 va in scena “Der gelbe klang”; uno spettacolo di Susanna Beltrami, liberamente ispirato al libretto di Vasilij Kandinskij, con Matteo Bittante, Jemma Beatty, Fabrizio Calanna, Alice Carrino, Samira Cogliandro, Cristian Cucco, Mario Giallanza, Giulia Murgianu, Claudio Santarelli, Lara Viscuso, Yarden Oz, Stefano Serpelloni, live djing Karoly Moldovan, archi Stefano Montaldo, illustrazioni e video-scenografie Giorgio Martino, post produzione video Marco Germi e Giacomo Albensi (Studiomartino), contributi fotografici Mario Mattioli, costumi Matteo Bittante, luci Mario Loprevite, coproduzione DanceHause Associazione Contart-Festival Milano con il sostegno di Next 2013, progetto promosso da Regione Lombardia.

Liberamente tratto dalla drammaturgia di Vasilij Kandinskij e dalla messa in musica di Alfred Schnittke nel 1974, questa nuova veste di Der gelbe klang (Il suono giallo) appare da subito come la rivendicazione della forza dei sensi riportata alla loro primordiale potenza, al di là del reale e del verbale. Per questa nuova stesura, la coreografa Susanna Beltrami rinuncia alla fedele riproduzione della colonna sonora originale. Sulla scena un dj e violinista concertista eseguono una jam session che abbraccia i generi più diversi, dalla musica classica a quella elettronica. Una scelta registica che vuole mettere in luce l’originalità e l’atemporalità dell’opera radicando l’intero progetto ad un appeal più contemporaneo. Sullo sfondo scorre invece un’intelaiatura visiva parallela a quella danzante-musicale, in cui il fotografo Mario Mattioli e il designer Giorgio Martino, ispirandosi a Kandinskij, creano paesaggi onirici che ritingono, modificano, ingigantiscono parti del corpo dei danzatori e oggetti in scena rievocanti la figura dei Giganti, i protagonisti di questa composizione.

Prezzi – intero 28 euro, ridotto (over 65 e gruppi organizzati) 25 euro, ridotto under 30 22 euro, ridotto under 20 15 euro.

12012015