SARONNO – Ecco alcune immagini di quello che hanno trovato i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile all’interno del capannone in cui lunedì pomeriggio hanno trovato tre persone che smontavano alcune auto di provenienza furtiva. In questa sorta di tour fotografico si vede benissimo come i componenti delle auto, a partire dai sedili, ma anche elementi meccanici, venissero smontati e ammassati per tipologia. A colpire sono anche i resti delle vetture di cui al termine dell’operazione rimaneva solo la scocca o parte di essa.

I carabinieri hanno già identificato con i numeri di telaio alcune vetture (qui i dati) ma ci sono ancora molte centraline ed altri componenti che aspettano di essere restituite al legittimo proprietario e che al momento sono ancora posti sotto sequestro. La maggioranza dei pezzi presenti nel capannoni provengono da auto rubate tra Saronno, Cinisello Balsamo, Solaro e Cesate tra la seconda metà di dicembre e gli ultimi dieci giorni di gennaio. Ovviamente l’indagine è solo all’inizio perchè l’obiettivo è identificare anche gli altri membri della banda.