gnuUBOLDO – Con tanta ironia il sindaco Lorenzo Guzzetti fa chiarezza, dopo il dibattito in consiglio comunale sulla vicenda dei camion di terra che attraversano il paese diretti alla cava. Il primo cittadino affronta tutti gli aspetti delle vicenda dalle motivazioni dell’operazione alle prospettive future. Guzzetti smentisce anche alcune leggende metropolitane circolate sull’operazione. Ad unire tutte le risposte lo slogan “anche uno gnu può facilmente capirlo”.

Ho atteso molto prima di fare questo intervento perchè, come ho risposto a più riprese a più cittadini, il luogo istituzionale dove porre domande e avere delle risposte è il consiglio comunale.
Veniamo ora alla vera questione: i camion in via IV Novembre.
Venerdì scorso il nostro assessore Matteo Pizzi ha risposto all’interrogazione riguardante questo tema e quindi vado per punti:

1) il motivo per cui i camion passano da Via IV Novembre e non altrove anche uno gnu può facilmente capirlo. Dire “perchè non passano dalla zona industriale?” è semplicemente perchè la zona industriale finisce! Dato che qua pensano di essere tutti dei geni, non è che nè noi nè le aziende coinvolte non abbiano pensato a percorsi alternativi. Semplicemente per farli passare di lì due erano i problemi: il ponte sul Bozzente che non avrebbe retto e la Regusella che sarebbe dovuta divenire a senso unico. Se per il secondo problema si poteva chiedere pazienza, sul primo direi di no. Passando dal tronco via XXV Aprile, via Padania, via Tronconi, via Galilei anche qui uno gnu lo capirebbe: innanzitutto ci sono più curve quindi più usura dell’asfalto, più stop e più inquinamento. Secondo motivo: i dossi. Non so se abitate lì e avete presente il rumore che fanno i tir quando passano sui dossi. Ecco, provate.

2) la polizia locale ha elevato diverse multe. Più di una decina, senza contare quelle dei carabinieri che anche loro hanno fatto controlli. Tenendo conto che un controllo (e quindi un verbale) a un camion non è proprio lo stesso tempo che ci si impiega per fare un divieto di sosta vi assicuro che sono molte in rapporto al tempo/lavoro.

3) il numero di viaggi era di circa 900 al giorno nel momento di punta (qualche mese fa). Oggi sono molti di meno e lo si noterà. Il perchè lo riassumo in fondo nella chiosa finale.

4) le compensazioni sono insite nella richiesta stessa fatta da noi nel 2009 di portare la terra in cava. La prima grande compensazione è che la nostra cava non sarà riempita di rifiuti (magari qualcuno preferiva meno camion, più puliti anche, ma pieni di rifiuti). La seconda è che abbiamo creato un virtuoso circolo di denaro che porterà a metro cubo 0,48 centesimi. Si parla, già quest’anno, di centinaia di migliaia di euro che utilizzeremo (sempre che lo Stato non cambi le regole col patto di stabilità) sul territorio per fare marciapiedi, strade e altro. Questo disagio quindi è più che ben ricompensato e porterà fino alla conclusione dei lavori diversi soldi nel nostro comune. A breve approveremo il piano delle opere pubbliche e vi racconteremo quello che faremo con questi soldi. Per ulteriori opere compensative, il dialogo rimane aperto ma in questo caso, a differenza di Autostrade che qui ha lasciato “agratiss” come dice lo Zio Delca una pista ciclabile e un peduncolo (circa 1 milione di euro di opere se non ve ne rendete conto…), sono molto pessimista.

5) i metri cubi sono tanti. Aspetto di dirvi la cifra esatta con il Piano delle Opere così che possiate avere un’idea di cosa si fa in paese e con quanti metri cubi conferiti.

6) arriviamo al punto che mi ha più fatto arrabbiare nelle scorse settimane. Nemmeno uno gnu può arrivare a dire o scrivere certe idiozie. Ho letto e sentito della presenza di “diossina”, ho letto e sentito di ‘ndrangheta, mafia, camorra. Il solo fatto di aver accostato questa Amministrazione a certe parole mi innervosisce. Gli idioti che scrivono queste cose dovrebbero provare a venire a dirle a me in faccia queste cose: forse non finirebbero la frase. Ma le palle non tutti le hanno ed è molto più facile fare i fenomeni dietro al monitor che dal vivo.
Matteo ha esibito in Consiglio i più di 900 controlli fatti e la relazione geologica che conferma che in quelle zone non ci sono presenze di materiale contaminato.
Io suggerisco alle persone di vedere meno Report et similia e di fare qualcosa di più sano nella vita. Sono schifato nel vedere a dove può arrivare certa gente.
Vedere sempre il marcio in tutto ciò che si fa è veramente osceno.

Chiosa finale su due punti che mi stanno a cuore:
a) finirà questo traffico? Si. Quando? Non si sa. I lavori sono rallentati un pochino, ma quello che sappiamo è che fin quando la Pedemontana non sarà completata (o la nostra Cava riempita), la nostra Cava sarà destinazione di questa terra. Tenendo conto che da gennaio 2016 pare (il condizionale è d’obbligo visti i tempi…) che partirà anche Varesina Bis è quanto meno inutile pensare a una sistemazione oggi della Via IV Novembre. Attendiamo. Portiamo pazienza. Quando le opere saranno complete sistemeremo tutto per non sprecare oggi risorse. Oggi la Via IV Novembre (come molte altre vie in molti altri paesi interessati dalle Grandi Opere di Regione Lombardia) sono vie di transito per i mezzi pesanti. Portiamo tutti pazienza, i benefici li godremo tutti.

b) ma non sapevate quando partivano? NO. Pedemontana, ma questa è cronaca, ha avuto problemi (e li ha ancora) di finanziamento. E’ dovuto intervenire il Governo nel luglio scorso per sbloccare la situazione. Quindi è una situazione in divenire costante. Vi aggiorneremo. Sappiate però sempre che ci vi governa (in Comune, in Regione, a Roma) è SEMPRE interessato a tutelare i propri cittadini e non è una questione di colori politici, ma di realismo.

Solo chi non usa il cervello non capisce queste cose perchè anche uno gnu credo le capisca. E io credo che la maggioranza delle persone sia più intelligente di uno gnu.
Lorenzo

10 Commenti

  1. 900 viaggi di camion al giorno per fare business! Complimenti al sindaco di Uboldo ci tiene alla salute e alla sicurezza dei suoi cittadini per quattro marciapiedi!

  2. A Guzzetti dei comuni confinanti non gliene frega nulla, questo è il suo modo di dialogare e amministrare. Inadeguato.

  3. Beh credo che sia giusto che i cittadini sappiano che il terreno è stato analizzato, lui parla di carte esibite in consiglio ma i cittadini che in consiglio non ci sono come facevano a saperlo? Io non ho visto nulla da nessuna parte. Bisogna sempre informare, inutile lamentarsi se qualcuno chiede, mi sembra sacrosanto. Detto questo ritengo che si stia “subendo” un po’ troppo, perché la situazione camion era fuori controllo.

  4. Beh!! Alternative???
    Portare la terra di scavo in altre cave a distanza maggiore, riempire quella di Uboldo di immondizia come quella di Cerro?? Risultato piu’inquinamento, sia dell’aria che, probabilmente anche delle falde. Bravo signor Sindaco!! Un occhio al presente con fondi freschi per opere pubbliche e un occhio al futuro del territorio.
    Se i comuni limitrovi (leggasi Saronno) attraversati dai camion hanno avuto danni per imbrattamento e deformazioni asfalto… beh! beh!! Perche’ non sanzionare i camion e fuori regola!
    Peccato che non abbia accettato la candidatura da Primo cittadino a Saronno con questa “testa” almeno un voto sicuro lo avrebbe ricevuto

    • In realtà le cave sono soggette a un piano cave ben preciso che non prevede l’utilizzo della cava fusi come discarica ma che prevederebbe il ripristino ambientale… e invece… temo che ci sarà una bella zona industriale…

  5. Anche uno gnu sa che quando ci sono tanti soldi che girano, il malaffare è sempre ( o quasi) presente.
    Anche uno gnu farebbe dei controlli al momento dello scarico per verificare che non ci sia altro che terra e non qualche bidone di rifiuti in mezzo, analizzare la terra di Lomazzo non serve a nulla, ovvio che non c’è uranio tra le pannocchie, casomai arriva da un’altra parte il rifiuto, anche uno gnu lo capirebbe.

Comments are closed.