luca petrone fbc saronnoSARONNO – La sconfitta nel derby con il Tradate di domenica, il bilancio delle prime quattro giornate del campionato di Eccellenza con una sola vittoria e tre gare perse, il solo gol segnato ad inizio campionato. Ecco la serie di spunti di riflessione per l’allenatore del Fbc Saronno, Luca Petrone. Che chiede una svolta, in attesa dell’arrivo di eventuali rinforzi.

“Cosa è andato male col Tradate? Gli avversari hanno segnato in occasione dei rari affondi, solo alla fine avrebbero potuto prendere il largo ma noi ormai eravamo cotti!” fa notare Petrone.

Per il futuro il mister saronnese chiede ai suoi più cattivaria agonistica:”Abbiamo spinto ma davanti, e non solo davanti, dobbiamo essere più cattivi. Ci sono tanti giovani, devono crescere tanto e lo debbono fare molto in fretta. Ci dobbiamo tutti prendere delle responsabilità, io in primis. Rinforzi? Non dipende da me, è la società che deve decidere. Io lavoro con i giocatori che mi vengono messi a disposizione”.

 

28092015

7 Commenti

  1. con tutti gli sponsor saronnesi e tutti quelli che hanno sottoscritto abbonamenti, non dovrebbe essere difficile avere rinforzi. Poi volevano lo stadio Colombo 🙂 …….ovviamente a spese della comunità.

  2. Lo stadio è praticamente inagibile… Beati loro che giocano a Cesare. Spero non a carico della comunità

  3. tranquilli, Cesate, a differenza di Saronno dove si gufa contro la locale squadra cittadina, si gode per il fatto che non possa giocare allo stadio di tutti i saronnesi e la si prende in giro sia per i risultati sia per il numero di tifosi al seguito (che a dire degli ignoranti -che ignorano i numeri del calcio dilettantistico- sono bassi, mentre non sanno che Saronno è la squadra del girone che muove più tifosi dopo il Varese) sta facendo ponti d’oro al Saronno. Si vede che i Cesatesi hanno l’intelligenza per capire che una squadra nel suo centro sportivo porta soldi al Comune e soldi alle attività commerciali presenti all’interno del centro sportivo. Mi duole constatare che loro sono più avanti dei miei concittadini

    • una delle locali squadre cittadine… non “la” locale squadra cittadina!
      Uno dei requisiti migliori per ripartire da zero sarebbe l’umiltà… ma probabilmente oltre al campo, ad una categoria conquistata sul campo e a qualche giocatore di peso, manca anche quella.

    • In effetti…loro di Saronno hanno solo il centro sportivo assegnatogli penso tramite il Matteotti e non so a che Pro…visto che non hanno presentato un progetto giovanile (importante per la comunità) e non portano introiti al comune…vabbè però alla FIGC c’è nuovamente l FBC …,evviva evviva

Comments are closed.