SARONNO – Oltre 400 persone hanno partecipato oggi pomeriggio ai funerali di Raf Montrasio 86enne musicista saronnese dalla vivace carriera che l’ha portato ad esibirsi dal calibro internazionale.

Ed infatti nella chiesa della Sacra Famiglia al quartiere Prealpi, dove l’86enne viveva da sempre c’erano davvero moltissimi artisti ed esponenti del mondo musicale oltre agli amici, ai conoscenti e ai familiari. Presenti anche il sindaco Alessandro Fagioli, l’assessore Giangelo Tosi e il consigleire comunale Franco Casali.

Ad ufficiale il rito funebre don Alberto Corti che ha esordito: “Il nostro cuore non deve essere turbato dalla dipartita di Giancarlo (questo il nome al secolo di Raf ndr) la morte che pur è arrivata all’improvviso nella sua vita terrena non segna la parola fine. Ha sempre dimostrato una grande umanità e personalità e quel che è importante ha sempre amato la sua Arte, la sua famiglia e la sua gente”.

Ed ha continuato:”Per questo siamo certi che ora sia nel mistero di Dio, e siamo certi che sarà a suo agio perchè in Paradiso c’è la musica. Lo immaginiamo come il concerto degli angeli del nostro Santuario con Raf che dà il proprio contributo come ha fatto in vita”.

“Sono certo – ha concluso il religioso – che Giancarlo sarà parte del concerto finale di Dio e già da ora lo ringraziamo per quello che ci ha lasciato per il bene che ha fatto a livello mondiale per la musica”.

23102014

1 commento

Comments are closed.