SARONNO / CERIANO LAGHETTO – Indagini in corso sul grande incendio avvenuto nella notte fra venerdì e sabato scorso al confine fra Saronno e Ceriano Laghetto, in zona Dal Pozzo, dove sono andati in cenere molti quintali di fieno, che erano stati appena raccolti ad ammassati accanto ad un’azienda agricola; e che ha spaventato i residenti della periferia che nel buio vedevano un impressionante muro di fiamme.

27082016 incendio ceriano balle di fieno pompieri lazzate (6)

L’inchiesta è ancora in fase di svolgimento ma appare difficile credere ad un episodio di auto-combustione, come fa notare anche il sindaco di Ceriano Laghetto, Dante Cattaneo, commentando con amarezza:”Pensare che ci possa essere gente che, negli stessi giorni in cui i nostri fratelli del centro Italia stanno vivendo il dramma del terremoto, vadano in giro a vandalizzare scuole o a bruciare il fieno creando danno alla comunità e a gente che lavora duramente, è deprimente! Poi pensi alla meravigliosa gara di solidarietà nella raccolta di beni di prima necessità che si è scatenata a Ceriano come nel resto della nazione e torna il sorriso. Il “bene” può e deve vincere sul male”.

(foto: l’incendio nella notte di venerdì e sabato)

30082016

5 Commenti

  1. Fino a che le pene saranno ridicole o addirittura non applicabili aspettiamoci questo ed altro…

  2. Davvero paese imbottito di gentaglia!!
    speriamo che almeno prendano questi vigliacchi !!e che risarciscano il danno !

  3. Fino a che ci saranno RISORSE impossibili da riammettere nel paese di provenienza, come succede nella vicina Svizzera, la situazione sarà sempre peggio!
    Solo oggi altre 6500 RISORSE sono state ammesse sul territorio italiano con il buonistico intento dell’accoglienza, altro che pensare ai poveri terremotati, qui si pensa al bagaglio di voti che le RISORSE potrebbero portare.
    Un sentito grazie, ma se ne può fare a meno, al presidente esimio Napolitano, a Renzi, ad Algerino Alfano, alla Boldrini e a Librandi. Grazie anche oggi per averci ammesso 6500 RISORSE in più sul territorio nazionale.

    • pensa che io manderei via quelli come te, che danno la colpa ai migranti sempre e comunque. Forse non hai letto che in parallelo i figli della Brianza bene si divertono a dare fuoco ai beni di tutti. Qualche neurone per fare il collegamento ti è rimasto??

  4. Sono propenso a pensare all’atto vandalico. Della serie: “Vediamo che effetto fa”.

    In ogni caso, resterà impunito sia il danno economico che ecologico.

Comments are closed.