Home Primo piano Guardie giurate in stazione: weekend di test

Guardie giurate in stazione: weekend di test

65
15

SARONNO – Non è passato inosservato, venerdì e sabato sera, il primo test per la presenza delle guardie giurate private che, da un’idea del sindaco Alessandro Fagioli, pattuglieranno per mille ore il quartiere di piazza Cadorna.

Due uomini dell’istituto privato di vigilanza “La Vedetta Lombarda” hanno effettuato una prima serie di pattugliamenti con il comandante della polizia locale Giuseppe Sala che dovrà coordinare l’attività delle guardie giurate con quella degli agenti.

Si tratta di un progetto che partirà ufficialmente mercoledì 2 novembre e che vede l’Amministrazione investire poco più di 26 mila euro.
Nello specifico saranno realizzati servizi di controllo e di monitoraggio sia davanti allo scalo tra piazza Cadorna, via Caduti della Liberazione, via Catore, via Diaz, piazza San Francesco e via Carcano sia dietro quindi via Ferrari, via Luini e viale Escrivà. In questa prima fase i vigilantes saranno operativi nella fascia oraria tra le 18 e le 20,30.

“L’idea – ha rimarcato Fagioli – è quella di avere del personale qualificato che presidi, con giri di ronda e pattugliamenti, le diverse zone critiche, così da dare maggior serenità e sicurezza ai viaggiatori che entrano ed escono dallo scalo ferroviario ma anche ai passanti e a chi utilizza i sottopassaggi per attraversare la città”. “Terminata la sperimentazione – conclude Fagioli – valuteremo i risultati, la possibilità di proseguire e con che modalità operative”.

30102016

15 Commenti

  1. Siamo proprio ridicoli , oggi domenica ore 14 soliti spacciatori in stazione e nessuna presenza forze dell’ordine, certo che ci deve essere presenza in borghese altrimenti questi si nascondono, infatti non c’era nessuno in divisa e questi si son fatti gli affari loro.
    Siamo proprio messi male

  2. Mi sembra una buona idea. Non ci sono i fondi X assumere nuovo personale e, come si fa in azienda, esternalizzando si ottiene il giusto compromesso tra servizio e costo.

    • Hai scritto una autentica st…ta! Forse non te ne sei reso conto: il comune non è un’azienda che deve produrre un profitto!Di questo passo come affermi secondo la tua logica, esternializzamo anche i servizi sociali, l’anagrafe e lo stato civile, l’ufficio commercio, ecc.. ecc.. sicuramente risparmiamo i costi del personale e otteniamo il giusto compromesso tra costo e servizio: una saronno servizi 2! Ma fammi il piacere…..

  3. 1000 ore, 26.000 euro, due vigilanti= 26 euro in due all’ora, 13 euro a testa, lordi e compreso il giusto utile per l’Istituto.
    Quindi debbono correre dei rischi per circa 6-7 euro l’ora. Molto motivante.
    La signora che viene a fare le pulizie a casa mia ne vuole 10 all’ora e senza rischi.
    Pensateci, vigilantes, pensateci. Fare le pulizie non è degradante…

  4. Ragazzi di cosa stiamo parlando la g.p.g se per legge non può domandare neanche i documenti, quindi secondo me dovrebbero fare degli accordi sto to e istituti di vigilanze.

    • se mi chiedono i documenti o solo si avvicinano li denuncio x molestie. Altro che sicurezza in stazione.

      Sindaco incapace, altro che almeno ci prova: non conoscendo la legge, fa solo sciocchezze

  5. ma i nuovi due vigili assunti ?
    li teniamo anche loro in macchina a postare su facebook?

  6. Bella mossa! Insipienza totale…..affidare la sicurezza dei cittadini a guardie private senza nessun potere di polizia….
    Pagare per il nulla!

  7. Autentica barzelletta amministrativa. Non so se ridere o piangere..nell’incertezza rido.

Comments are closed.