SARONNO – La decisione del sindaco Alessandro Fagioli di rinunciare, ufficialmente per paura di contestazioni e tensioni con gli anarchici del centro sociale Telos, alle celebrazioni della Festa della Repubblica lasciando il 2 giugno sguarnito di momenti istituzionali non è piaciuta ai saronnesi. Tantissime le critiche arrivate, sia per la mancanza di comunicazione sia per la cancellazione sia per la motivazione addotta, sui social network e al palazzo comunale. Ma i saronnesi non si sono limitati a lamentarsi.

E’ stato subito organizzato un evento di condivisione e partecipazione popolare per venerdì 2 giugno. Tutti i saronnesi sono stati invitati a ritrovarsi venerdì  alle 11 in piazza Libertà con il tricolore. Una bandiera oppure anche una spilla.

A rendere possibile l’organizzazione dell’evento l’intraprendenza del Pd saronnese che si è subito mobilitato per chiedere le necessarie autorizzazioni. “L’invito – spiegano gli organizzatori – è aperto a tutti ad essere presenti in piazza con una bandiera o una spilla tricolore. Senza divisioni ma solo con la voglia di vivere insieme questa ricorrenza”

(un momento della celebrazione del 2 giugno del 2016)

01062017

17 Commenti

  1. Quindi mi aspetto la presenza in piazza, a fianco del PD organizzatore del flash, sia dei Fratelli d’Italia che di S.A.C. in aperta polemica con il Sindaco.
    Avranno il coraggio di metterci la faccia?
    Vedremo……

  2. Bravi bravi! Festeggiate chi vi sottrae 5000 euro all’anno a testa! W il tricolore

  3. Il M5S ci sarà con i suoi elettori. Non è un evento politico, è un evento italiano. No simboli, tranne uno… il tricolore.

    • il mare padano?? o quello thailandese o cambogiano frequentato dai potenti con la camicia verde??

Comments are closed.