SARONNO – Approda al liceo scientifico GB Grassi di via Croce l’impresa formativa simulata: una nuova soluzione sul fronte dell’alternanza scuola-lavoro.
Gli studenti della 3^AS potranno tuffarsi nel mondo della cronaca, sperimentando sul campo e creando un vero e proprio giornale online. Un progetto decisamente innovativo che sarà portato avanti con il supporto del consiglio di classe. Azienda partner in quest’iniziativa sarà ilSaronno e in particolare, a svolgere il ruolo di tutor, sarà la direttrice Sara Giudici. Preparare i ragazzi al mondo del lavoro è l’obbiettivo che si prefigge il progetto, sia attraverso lezioni sulle norme che lo regolano sia attraverso esperienze dirette e reali.
Venerdì mattina si è tenuto il primo incontro fra la classe e questo mondo: dove i ragazzi sono venuti a contatto con l’esperienza di Sara Giudici, fondatrice del giornale online.

“E’ stata una mattinata molto interessante – spiega Sara Giudici – un momento d’incontro con tante domande da parte dei ragazzi che non si sono limitati a pensare al proprio progetto ma hanno già sfruttato l’opportunità di curiosare e iniziare a capire come funziona il mondo della stampa locale”. E conclude: “Già in queste prime fasi ho trovato un’ottima intesa e collaborazione con gli insegnanti attenti alle diverse esigenze ed opportunità offerte da quest’esperienza”.

Il progetto entrerà nel vivo a gennaio quando i ragazzi saranno coinvolti a tutto tondo: dalla scrittura degli articoli alla raccolta delle notizie fino alla creazione del sito, il tutto guidati da esperti dei vari settori.
Ma in realtà l’esperienza “giornalistica” dei ragazzi inizierà fin da subito: “La nostra redazione – conclude Giudici – è rimasta conquistata dalla proposta di condividere la propria quotidianità non con uno stagista per volta, ma con un’intera classe che si prepara a vivere la nostra stessa “fatica” di fondare e portare avanti una testata online. Per questo abbiamo deciso di ospitare su “IlSaronno” una serie di articoli con cui i ragazzi racconteranno come procede la nascita della loro impresa simulata”.
Mattia Callegari

03112017