LIMBIATE – Anche gli ultimi giostrai che da cinquant’anni “occupavano” l’area limitrofa alla vecchia “Città satellite”, ovvero Greenland, hanno lasciato la zona e le ruspe sono potute entrare in azione.

L’intervento definitivo di sgombero che si è svolto qualche giorno fa, presenti carabinieri e polizia locale: c’è stata qualche protesta ma nessun incidente. Da parte del Comune c’era una ordinanza di sgombero risalente addirittura a quattro anni fa e l’ultima proroga risale a due mesi fa, obiettivo quello di dare modo ai giostrai, che una volta lavoravano nel complesso del parco di divertimenti, di trovarsi sistemazioni alternative. Originariamente nell’accampamento c’erano oltre 100 persone, via via ridottesi sino ad una ventina. Si tratta, di fatto, del primo atto per giungere al recupero di Greenland, conosciuta anche come Città satellite, un’area acquisita da una società privata che in accordo con l’Amministrazione civica limbiatese intende rilanciare la zona al più presto.

(foto archivio)

28112017

5 Commenti

  1. Qualcuno sa come intendono sviluppare l’area? Un nuovo parco di divertimenti, magari più moderno, o area residenziale/commerciale?

    • un nuovo parco divertimenti è l’idea perfetta per avere di nuovo l’area nelle stesse condizioni attuali entro un paio d’anni

Comments are closed.