Home Cronaca Maxi afflusso al distretto di via Manzoni: “Situazione insostenibile”

Maxi afflusso al distretto di via Manzoni: “Situazione insostenibile”

849
1

SARONNO – La campagna anti-influenzale, le vaccinazioni obbligatorie per i bimbi e 5 medici di famiglia del Saronnese che non sono più in servizio (da Michele Marzorati scomparso qualche settimana fa a alcuni dottori andati in pensione) con la necessità per tante famiglie di sceglierne uno nuovo: sono queste le motivazioni della maxi affluenza al distretto sanitario di via Manzoni.

Il personale ha fatto tutto il possibile per cercare di ridurre al minimo attese e disagi ma la struttura, decisamente datata e non idonea ad ospitare un simile servizio e afflusso di utenti, crea una situazione davvero critica.

A rimarcarlo anche una lettera aperta inviata da una saronnese a IlSaronno: “Ho accompagnato mia madre, 84 anni, all’Asl di via Manzoni per effettuare la vaccinazione anti-influenzale. Sono rimasta sbigottita e indignata per le condizioni deplorevoli della struttura. Un lungo corridoio fatiscente molto affollato di bambini e anziani, tutti insieme, lascio immaginare la trasmissione di virus! Che nel 2017 un posto pubblico (e soprattutto un Asl) sia così conciato è una cosa inaudita e vergognosa”.

La struttura di via Manzoni sarà dismessa appena verranno ultimati i lavori in corso nella palazzina di via Fiume che diventerà la nuova sede del distretto sanitario saronnese.

27112017

1 commento

Comments are closed.