SARONNO – “Dal “Saronno sette”, settimanale ormai di propaganda dell’amministrazione, apprendiamo cosa si fa per l’amministrazione “trasparente”: si cerca di difendersi dagli attacchi delle forze politiche usando strumenti dove l’opposizione non può scrivere”.

Non usa mezze parole il consigliere comunale indipendente Francesco Banfi per commentare la scelta dell’Amministrazione di pubblicare sul settimanale “Saronno Sette” alcuni dati relativi alla permuta che interessa il terreno in via De Sanctis e quello in via Miola al centro di un vivacissimo dibattito durante l’assemblea cittadina e di una lunga scia di polemiche in città.

Nel numero distribuito questo fine settimane con il titolo Amministrazione trasparente sono stati pubblicati dati e grafici interenti all’operazione. “Credo non si possa parlare proprio di trasparenza visto che ci sono molti punti in realtà “fumè”. Curiosamente, ad esempio, non si menzionano i metri cubi, cioè la capacità volumetrica, il cui valore cambia rispetto la destinazione d’uso dell’area e la sua posizione. È infatti diverso avere 1000 metri quadrati edificabili in centro a Milano e 10 mila metri quadrati a pascolo in una qualunque montagna. Un po’ come avere terreni non edificabili in periferia piuttosto che un terreno edificabile posto su via Miola.

Tralascio l’ovvio dettaglio che se prima tutto era verde adesso ci sarà meno verde. Un tempo questo veniva chiamato cementificazione.

17112018

8 Commenti

  1. la foto un po’ più grossa è troppa fatica? non si riesce neanche a leggere cosa c’è scritto

  2. La comunicszione della Lega uso i versi di una canzone
    “Sincera come l’acqua di un fiume di sera
    Trasparente eppur sembri nera”
    …..

  3. Banfi forse sarebbe il caso di evitare sterili e poco costruttive polemiche sui numeretto di questa operazione immobiliare decisamente ben pensata e portata ormai a termine. Se cerchi consensi per essere rieletto occupati invece di sicurezza, viabilità, lavoro, commercio, sociale, edilizia pubblica, strade, campi rom, extracomunitari, spacciatori. Questi sono le necessità di Saronno, tutto il resto per i cittadini é “aria fritta”, come lo è questo tuo inutile intervento su ilsaronno.

    • Quello che dici dovrebbe essere interesse dell’amministrazione, ma vediamo che non è così.
      Ai cittadini interessa anche se cambiano qualcosa di loro con un privato: Banfi e Casali fanno bene a proseguire!

  4. Banfi ma che stai a dì, ma la cubatura su un terreno più grande è potenzialmente di più… Forse a scuola non hai studiato bene geometria (e non solo). Bye bye

    • Ha ragione Banfi. La cubatura è determinata dall’indice di edificabilità che è sicuramente differente tra Milano e la montagna. Sembra che abbia studiato benissimo la geometria (che qui non c’entra, ma l’evocarla dice tanto della qualità del tuo intervento) e non solo.

  5. non avete neppure capito che il fatto che non leggiate quello chec’è scritto nell’immagine è ininfluente a quanto dice Banfi. L’analfabetismo funzionale impazza

Comments are closed.