SARONNO – Si è spento domenica Teodoro Ferrara, vera “istituzione saronnese”: pizzaiolo e ristoratore, era volto conosciutissimo in città e per la sua attività era stato anche nominato “cavaliere”. Ottandue anni, originario di Maiori: a Saronno nel lontano 1961 con i suoi famigliari aveva aperto la celebre pizzeria “Grotta azzurra” in vicolo Sant’Ambrogio, un angolo del centro storico che adesso non c’è più. Poi il trasferimento nei nuovi locali con la pizzeria che aveva dedicato al sua paese di origine, “Maiori”, tutt’ora approdo sicuro per gli amanti della pizza e della buona cucina, in piazza Borella. Aveva ricevuto il titolo di “Cavaliere del lavoro”.

Teodoro aveva mantenuto strettissimi legami anche con la sua Maiori, dove andava spesso ed era impegnato anche nel sociale, ed in particolare nella organizzazione del celebre carnevale locale. Il funerale è previsto martedì 18 dicembre alle 15.45 alla chiesa prepositurale di San Pietro e Paolo di piazza Libertà, a seguire la cremazione della salma. Le ceneri verranno tumulate al cimitero di Maiori. Oggi alle 20.30 il rosario al Santuario del Beato Monti, in via San Giacomo.

17122018