Home Groane Ceriano Laghetto Da Ceriano all’India, le opere di Simona Bocchi in mostra

Da Ceriano all’India, le opere di Simona Bocchi in mostra

202
0

CERIANO LAGHETTO – Nel corso dell’evento “Aspettando Natale”, la sala consigliare di Ceriano Laghetto ha ospitato l’esposizione delle opere dell’artista cerianese, di fama internazionale, Simona Bocchi. Con oltre 30 anni di esposizioni in mostre personali e collettive tra Italia, Regno Unito e India, Simona Bocchi si è affermata nel panorama artistico come scultrice e pittrice, utilizzando bronzo e marmo e lavorando spesso anche per committenze pubbliche, come la realizzazione di monumenti. In India, al suo arrivo a Udaipur dove ha allestito il proprio laboratorio e avviato la propria attività, realizzando anche una esposizione per l’ambasciata italiana a Nuova Delhi, ha scoperto e valorizzato un materiale povero come la juta, che ha saputo trasformare in elemento essenziale per alcune sue opere.

Nella produzione artistica di Simona Bocchi emerge spesso la funzione della natura come protettrice dell’uomo e la necessità di ritrovare una maggiore armonia con essa. “Sincronia degli opposti, fra Italia e India” era il titolo dell’esposizione che ha richiamato numerosi visitatori. “Allestendo questa mostra è stato per me vivere in tutti i sensi un rientro a casa – ha spiegato l’artista, sottolineando che molte delle opere esposte, realizzate in India, erano state spedite in Italia tempo fa insieme a oggetti personali – Quel container è stato aperto per la prima volta ed è stata un’emozione speciale, che ha accompagnato questa bellissima esperienza arricchita dall’accoglienza a Ceriano Laghetto di una delegazione di monaci tibetani con i quali abbiamo vissuto un’esperienza molto intensa”. Tanti infatti sono stati i visitatori che hanno potuto ammirare le opere esposte al piano terra del palazzo comunale e in Arengario, da una parte le sculture e dall’altra i dipinti. “Voglio ringraziare tutti i cerianesi, il Comune di Ceriano Laghetto e il sindaco Dante Cattaneo per questa bellissima iniziativa” aggiunge Simona che resterà nei prossimi mesi in Italia per lavorare ad una committenza privata.

25122018