CISLAGO – Raffica di controlli nei “boschi della droga” da parte dei carabinieri della Compagnia di Saronno, che negli ultimi giorni hanno schierato in questo servizio “straordinario” numerose pattuglie, e ben 80 persone sono state identificate; una denuncia.

Obiettivo dei carabinieri, quello di prevenire e reprimere il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nella zona boschiva del “Rugareto“, nella zona al confine con Gorla Minore. Durante l’attività, in cui sono state impiegate sei pattuglie, i militari hanno dunque identificato una ottantina di persone in transito per le vie circostanti la boscaglia. Numerosi i posti di controllo in cui è stato intimato l’alt a molti veicoli, ispezionati all’interno dai militari, e non sono mancate le vere e proprie perquisizioni personali e veicolari laddove ritenuto opportuno. Al termine del servizio, nel complesso, sei persone sono state segnalate alla Prefettura per uso di stupefacenti poiché consumatori al dettaglio, in quanto trovate in possesso di dosi di hashisc ed eroina.

16012019

6 Commenti

  1. Siamo ripiombati nelgli anni 70 di questo dobbiamo ringraziare la politica dell’ultimo decennio!

Comments are closed.