Home Città “Ritardi, disagi, treni corti”: Astuti (Pd) bacchetta Trenord

“Ritardi, disagi, treni corti”: Astuti (Pd) bacchetta Trenord

622
12

SARONNO – “Ritardi, disagi, treni corti. Sono queste le parole che abbiamo sentito più spesso quando qualche settimana fa abbiamo chiesto ad alcuni pendolari un’opinione su Trenord. Il quadro che emerge quando si leggono i dati sulla puntualità dei treni è che il servizio ferroviario offerto non è all’altezza di una regione come la Lombardia”. A parlare il consigliere regionale Samuele Astuti del Pd.

“Se si è arrivati in questa situazione – prosegue Astuti – non è stato per via di una mala gestione da parte dei dirigenti della compagnia ferroviaria ma perché per anni la Regione non ha pianificato uno sviluppo del trasporto su rotaia. Ciò nonostante, la questione non è semplice da risolvere. Trenord principalmente soffre di tre problemi: la mancanza di personale, un numero ridotto di convogli a disposizione e problemi infrastrutturali. Abbiamo potuto confrontarci con Marco Piuri, amministratore delegato di Trenord, in occasione della Locomotiva, l’evento sul trasporto ferroviario che abbiamo organizzato a Varese qualche settimana fa. Piuri, ha illustrato il piano messo in campo da Trenord per ridurre i ritardi e le soppressioni in attesa dell’arrivo dei nuovi convogli nel 2020. I provvedimenti presi in questi mesi sembrano dare i primi risultati, con le soppressioni giornaliere che si sono ridotte dalle 120 del precedente “cambio orario” alle 40 attuali e con la puntualità che è salita all’82 per cento. Tuttavia, è necessario un cambio di passo a livello di Regione Lombardia. I cambiamenti climatici e lo sviluppo economico impongono maggiori investimenti sulla mobilità sostenibile e all’interno di questa strategia il trasporto ferroviario deve avere un ruolo centrale”.

16042019

12 Commenti

  1. Chi cerca di sminuire i disagi che Trenor causa a noi cittadini o e” in malafede o non prende mai i treni nelle ore di punta.

    Dissento, almeno in parte, sui dati della puntualit’round.
    In quanto calcolati dopo che Trenord ha eliminato parecchi treni. Per cui e’ normale che se tolgo corse ho meno prossibilita” di fare dei ritardi. Paradossalmente se lascio solo 30 treni, forse centro l”obbiettivo della puntualita” al 100%

    Concordo sulla mancanza di visione e prospettiva della Regione. Se aspetto l’approssimarsi del collasso per intervenire, creo il presupposto di disservizi che si protrarranno x anni. E sara” anche piu” costoso porvi rimedio..

  2. Mancanza di personale??? Credo che in questo momento di sicuro non hai difficoltà a trovare personale da assumere!

    • Ma l’anno scorso ne hanno assunti un sacco, tutti giovani…ne conosco personalmente due….

  3. Viaggeremo come sui treni in india, ci manca poco con multiculturalismo e la decrescita felice

    • Decrescita e molticultura non centrano nulla, semmai ringrazi chi governa Regione Lombardia. Con Trenord ha non ha certo brillato.
      Per non parlare degli scandalucci connessi anche alla gestione spiccio…

  4. Io consiglierei ad astuti di stare zitto perché se TRENORD ha convogli messi così male e una mancanza di infrastruttura c’è solo da ringraziare le Ferrovie dello Stato, di cui Moretti ne era a capo proprio grazie al pd… e si sa che fine ha fatto…

    • Amico mio le nord fanno pena da decenni…
      Ci hai mai viaggiato? Sembrerebbe di no 😂
      Poi naturalmente si giverna la regione da XX anni, ma e” sempre colpa di altri…. Biancaneve? Un pochino puo” essere colpa anche sua? 😉😂

    • Basta accampare scuse!
      Trenord ha problemi da sempre, oltre che essere fonte di sprechi e scandalucci vari. 😉

    • La conosco bene, è veramente spietata, peccato che sia anche poco educata….e ogni volta che interviene il treno fa ancora più ritardo….per dare una multa 500 persone in ritardo a Milano….

Comments are closed.