SARONNO – Conto alla rovescia per il Gran Galà della Lirica in programma stasera alle 21 al teatro Giuditta Pasta. Ad esibirsi i finali del primo concorso internazionale di canto lirico dedicato alla celebre mezzo soprano saronnese.

I finalisti selezionati su oltre 150 partecipanti saranno accompagnati dall’orchestra Lake Como Philarmoniker diretta dal maestro Roberto Gianola. Ad esibirsi in brani vi Verdi, Mozart, Bizet, Bellini, Rossini e Puccini 10 finalisti arrivati da Sud Corea, , Spagna e Cina. Tre gli italiani tra una giovanissima soprano di 19 anni.

A selezionarli la giuria guidata da Cecilia Gasdia che stamattina in una breve conferenza stampa di presentazione della serata ha parlato con entusiasmo dell’iniziativa “che omaggia Giuditta Pasta” e che “offre un palco ai giovani talenti”. Con lei Patricia Cuesta, Ender Sakpinar, Enrico Copedè, Roberto Gianola e il direttore artistico del concorso Maurizio Moretta.

Oltre al sindaco Alessandro Fagioli e ai vertici del teatro cittadino la giuria ha ringraziato l’assessore alla Cultura Maria Assunta Miglino per la vicinanza in questi giorni ma anche per le tanti iniziative collaterali a partire dall’esposizione di oggetti appartenuti a Giuditta Pasta “che hanno reso questo concorso ancora più emozionante” ha sottolineato Gasdia. Presente alla conferenza stampa anche Anna Clerici dell’associazione Culturamente che ha contribuito all’organizzazione dell’evento e l’assessore all’Urbanistica Lucia Castelli.

 

25052019