SARONNO – Uno dei momenti più spettacolari della partita è stato l’home run da due punti di Marrone alla seconda ripresa, dopo un punto primo inning ne sono infine arrivati quattro anche al secondo grazie anche ad una valida di Bettinsoli, Giudice e Bloom. Parliamo del Saronno che sabato pomeriggio nel match di apertura sul diamante di via De Sanctis ha letteralmente spazzato via l’ambizioso Tecnolaser Pianoro. Anche considerando che alla terza ripresa è pure giunto un favoloso fuoricampo da quattro punti di Lisa Barocci. 12-0 il finale di un incontro che ha segnato il debutto con le saronnesi della italoamericana Micaela Abbatine. Gara 1 chiusa al 4′ inning per “manifesta”.

Nella rivincita mattatrici le lanciatrici straniere delle due squadre, Aimee Creger del Saronno e Michelle Floyd, ex caronnese del Pianoro, hanno davvero concesso poco o niente alle battitrici avversarie. Si arriva 0-0 al termine del settimo inning. Al tie-break si va avanti ancora due inning. Alla nona riprese un lancio pazzo consente a Saronno di segnare il punto decisivo, 1-0. Risultati 6’ giornata di ritorno: Old Parma-Collecchio 5-2, 7-10; Rheavendors Caronno-Thunders Castellana 1-0, 7-0; Forlì-Mkf Bollate 4-6, 4-6; Caserta-Specchiasol Bussolengo 2-9, 0-4; Inox Team Saronno-Tecnolaser Pianoro 12-0, 1-0. Classifica: Specchiasol Bussolengo 906, Forlì 767, Mkf Bollate 750, Inox Team Saronno 667, Thunders Castellana 423, Rheavendors Caronno e Tecnolaser Pianoro 333, Old Parma 310, Collecchio 276, Caserta 200.

(foto: alcune fasi del match)

08062019