SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota della Lega Nord Saronno, firmata dal segretario cittadino Claudio Sala, in risposta alla nota di Obiettivo Saronno in merito all’annuncio di Forza Italia sull’alleanza con il Carroccio per le prossime elezioni.

I pilastri su cui si fonda l’azione politico-amministrativa della neonata lista civica Obiettivo Saronno sono “trasparenza e condivisione”. Nobili principi, nobili fondamenti per approcciarsi alla vita amministrativa della città. Ci domandiamo però a cosa servono tali principi ispiratori se non sono supportati da conoscenza, competenza e onestà intellettuale: si corre il rischio di condividere in modo trasparente la propria ignoranza.
I casi sono due: o gli anonimi estensori del comunicato stampa sanno di mentire, come il peggiore dei politicanti avvezzi a proclami volti a distorcere la realtà, oppure non sanno di cosa stanno parlando.

Un conto è vomitare veleno su Forza Italia adducendo dati e notizie messe insieme allo scopo di denigrare chi ti ha concesso i natali politico-amministrativi; un altro conto è fare affermazioni fondate sull’ignoranza e spacciandole per verità.

I precedenti comunicati erano già infarciti di errori grossolani che può commettere solo chi ignora completamente la materia amministrativa, ma abbiamo sorvolato.

Lampante e macroscopico, nell’ultimo comunicato stampa, l’errore di ignoranza o voluta bugia: gli anonimi estensori affermano che nel lontano 2015 il sindaco Alessandro Fagioli avrebbe nominato quale presidente del consiglio comunale il fratello Raffaele. [dal comunicato di Obiettivo Saronno: Scelta, fra l’altro, che si colloca perfettamente nel panorama politico saronnese, in cui il sindaco Alessandro Fagioli, ai tempi, nominò il fratello Raffaele Fagioli quale presidente del consiglio comunale.]
Gli studenti al primo anno di diritto, ma forse anche molti cittadini meno avvezzi allo studio delle normative, sanno bene che il presidente del consiglio comunale è votato dai consiglieri comunali (comma 1 Art.39 Dlgs 267/2000). Al Sindaco spetta la nomina degli Assessori (comma 3 Art.47 Dlgs 267/2000) oltre alle nomine nei Cda di propria competenza. Non è il sindaco a nominare né a scegliere il presidente del consiglio, seconda figura istituzionale dell’ente, il quale è eletto durante la seduta di insediamento del consiglio comunale.

Nella fattispecie l’attuale presidente del consiglio comunale, Raffaele Fagioli, è stato scelto e votato da 16 consiglieri su 24; tale elezione è stata gestita in applicazione del regolamento per il consiglio comunale allora vigente (comma 1 Art.4). Alla votazione non ha preso parte il sindaco il quale, dunque, non ha neppure contribuito col proprio voto all’elezione del presidente.

Invitiamo gli anonimi estensori del comunicato stampa a studiare almeno l’Abc delle norme prima di avviare qualunque altra loro attività in campo politico-amministrativo. Rischiano altrimenti pessime figure giorno per giorno da qui alle elezioni ed eventualmente anche dopo”.

(foto archivio)

16102019

25 Commenti

  1. Adesso Sala ci vuole fare credere che i voti della maggioranza (fra cui 14 leghisti) sono avvenuti in totale libertà intellettuale…Sala ma ci prendi per scemi ? Un deluso…

    • Perché non dovrebbe essere avvenuto in totale libertà? Lo sa che Raffaele Fagioli è il cittadino che alle scorse elezioni ha preso il maggior numero di preferenze?! Non ci vedo nulla di anomalo a votarlo come Presidente del Consiglio Comunale.
      Prima di essere “deluso” apri qualche libro e studia… oppure il rischio è di fare la figura degli ignoranti come i tuoi amici di Obi. Saronno

      • Dare dell’ignorante agli altri è sempre una brutta cosa, l’assurdità è che sono proprio quelli della lega a ergersi a sapienti!

  2. Certo che se Sala risponde ad Obiettivo Saronno, sapendo fra l’altro di non essere onesto intellettualmente, penso proprio che questi leghisti a Saronno abbiano una coda di paglia abbastanza lunga…

  3. non sono interessato alle “fini disquisizioni ” della “lega x….”
    se il “presidente del consiglio” è stato votato da 16 su 24 e i consiglieri della “lega x…” sono 13 gli altri tre sono facilmente identificabili… cosa era una designazione a tavolino?
    In ogni caso ritengo poco “fine” che due “germani ” abbiano un ruolo così importante in consiglio
    e peraltro sembra che non ci fosse un altro capace di ricoprire il ruolo o nessuno voleva farlo!
    Poi ormai la politica a queste cose non ci guarda più.

    Poi le vostre “scene di gelosia” sono un po “ridicole”

      • solo per dire che i consiglieri della “lega x… ” sono 13 più il signor Raffaele Fagioli
        quindi
        i 16 voti sono facilmente identificabili
        con buona pace di chi si è ravveduto e di chi si è votato!

    • ecco un altro che argomenta a caso.
      i consiglieri della Lega sono 14, un commento con un errore tanto evidente perde di valenza.
      a meno che si voglia dare una valenza a un PEC.

      • rispondo ad un anonimo perchè non lo é usa l’anonimato perchè non ha il coraggio di firmarsi
        ma visto che mi appelli come PEC
        allora fai attenzione i verbi hanno valore
        “sono 13” e poi c’è il signor Raffaele fagioli che dovrebbe essere garante dell buon andamento del consiglio…
        diverso invece “erano 14”
        ma dal suo commento si capiscono tante cose accadute e che accadranno in questo anno

        Capolinea!

    • ciò che non è vietato dalla legge, è concesso. eleganza o no, i consiglieri democraticamente eletto scelgono liberamente chi votare. se vuole fare un processo alle intenzioni…

    • Il Presidente del Consiglio Comunale è stato il cittadino che alle elezioni ha preso il maggior numero di preferenze, per quale motivo non poteva essere votato? Caro Cristoforo è la democrazia! Le rue chiacchiere da bar!

      • Magari molti hanno scritto Fagioli sulla scheda credendo di votare per il sindaco… tutto è possibile, buon per Raffaele 😉

      • ovetto con sorpresa
        leggi male quello che ho scritto….
        e poi siete voi che vi state difendendo bastava dire che avevate scelto Raffaele Fagioli e poi avendo la maggioranza lo avete eletto

  4. Teatrino divertentissimo, da una parte questa Lega impresentabile, dall’altra la quintessenza del presenzialismo e del protagonismo di OS…

  5. come al solito quando sono in torto danno degli ignoranti agli altri, esame di coscienza qualche volta non guasterebbe

  6. “Obbiettivo” figuraccia raggiunto 👌🏻😅 neanche le regole base conoscono… uh signur, ma studiare un ’bout prima di fare rassegne stampa e una 1/2 lista (a proposito, riuscirete a riempirla 😅🤣😥 o darete la colpa alla lega e agli alieni??)

    • di solito chi da la colpa “agli alieni” è la lega… #hastatoquesto #hastatoquello… qui in Città e sul nazionale

  7. Sala e smettiamola di fare l’uomo ragno… Abbiamo capito… non esiste nepotismo nella Lega…ma tutto e’ normalmente predestinato…Ma si dai..Tranquillo.

  8. Sala dovrebbe preoccuparsi del nulla che ha combinato la Lega a Saronno in questi 4 anni abbondanti di governo della città, ma evidentemente gli é rimasto solo da polemizzare con gli altri perché, se andiamo a vedere i fatti, ce ne sono pochi, a partire dalla questione Telos tuttora irrisolta.

  9. Chissà perché ogni qualvolta qualcuno incide e si esprime in modo critico sull’operato dei leghisti saronnesi svolto dall’inizio del proprio mandato politico si scatena una bufera mediatica che in sostanza ha poca efficacia e poco interesse per gli elettori se non per gli stessi leghisti che furbescamente occupano spazi di visibilità utili solo per la prossima campagna elettorale.

Comments are closed.