Home Città Obiettivo Saronno e le “mezze verità del rapporto tra Forza Italia e...

Obiettivo Saronno e le “mezze verità del rapporto tra Forza Italia e Lega”

730
23

SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota di Obiettivo Saronno in merito alle ultime dichiarazioni di Forza Italia sull’alleanza con la Lega Nord.

“Obiettivo Saronno, quale lista civica in cui trasparenza e condivisione sono i pilastri sui quali si fondano i nostri progetti, non può non soffermarsi, per il bene della cittadinanza tutta, su quanto comunicato da Forza Italia in merito ai rapporti con la Lega saronnese.

Rimaniamo, innanzitutto, sorpresi come un difficile rapporto fra il partito di Berlusconi e il partito del Carroccio in Provincia, non possa avere alcunchè minima ripercussione nella nostra città, quando, fra l’altro, nel consiglio comunale del 24 settembre l’unico consigliere di Forza Italia, rappresentato da Simona Papaluca, ha preferito astenersi in merito alla vicenda della sanatoria della permuta di via Miola, per poi abbandonare l’aula, di fatto non seguendo le indicazioni della maggioranza.

Stupisce nella nota di Forza Italia l’affermazione in cui si comunica come ci sia “stato sempre un clima di grande collaborazione all’interno della coalizione cittadina”, quando in realtà i problemi fra Forza Italia e la Lega scaturirono sin da subito, nel momento in cui nel 2015, in piena corsa al ballottaggio, la Lega si ritirò da un accordo ormai definito, delineando una strategia che ha visto Forza Italia in opposizione per la prima parte del mandato Fagioli.

Sorprende ancor più la dichiarazione con la quale Forza Italia esprime come “La Lega a Saronno abbia dato prova di una politica lungimirante offrendo a Forza Italia una posizione in giunta di grande prestigio”, riferendosi all’assessorato alla cultura, per il quale, senza togliere merito ad alcuno, è stata scelta Mariassunta Miglino, cognata di Agostino De Marco, attualmente coordinatore di Forza Italia a Saronno. Scelta, fra l’altro, che si colloca perfettamente nel panorama politico saronnese, in cui il sindaco Alessandro Fagioli, ai tempi, nominò il fratello Raffaele Fagioli quale presidente del consiglio comunale.

Ci chiediamo, appunto, quale sia la scelta lungimirante che ha determinato di fatto l’entrata di Forza Italia in maggioranza, a fronte di una posizione in giunta e della presidenza del distretto urbano del commercio, poi venuta meno, a causa della revisione dello Statuto, con cui la presidenza stessa è passata in mano ad Ascom.

Obiettivo Saronno prende nettamente le distanze da tutto questo, in cui le regole della “politica tradizionale” dominano indisturbate, utilizzando mezze verità comunicative, scelte dettate da conoscenze personali e strategie completamente scollate dalle reali necessità dei cittadini.

In questo anno di intenso lavoro, ancor prima della nascita formale di Obiettivo Saronno, abbiamo incontrato diversi cittadini saronnesi, e nell’ascoltare i loro bisogni, siamo rimasti sconcertati dal fatto che, ringraziandoci, ci hanno comunicato che nessuno si era mai interessato alle loro necessità, come se la politica saronnese fosse un “giocattolo” per pochi, da modellare a proprio piacimento nelle “secrete” stanze.

Obiettivo Saronno ha iniziato un percorso di condivisione e trasparenza che permetterà di forgiare assieme alla cittadinanza il programma sul quale stiamo lavorando.

Consideriamo questo approccio nel vivere la politica, di certo innovativo, essenziale per un cambio di passo concreto e tangibile, tramite il quale costruire una Saronno smart e resiliente, dove il cittadino saronnese dovrà essere al centro di ciascun progetto, con la volontà di fare ritornare la nostra città attrattiva e dinamica dal punto di vista sociale, culturale, economico e strutturale.

La dimostrazione concreta di essere sulla retta via, è il fatto che anche molti giovani si sono avvicinati a noi, seguendoci tramite i social, chiedendo informazioni e intervenendo attivamente, e questo, oltre ad essere eccezionalmente singolare per la nostra città, ci avvicina sempre più al progetto di una Saronno migliore.

Invitiamo tutti a seguirci e ad intervenire anche attivamente, abbandonando le vecchie regole del gioco, con il desiderio di guardare avanti proattivamente con un unico obiettivo…Obiettivo Saronno !

(foto archivio)

15102019

23 Commenti

  1. Finalmente a Saronno qualcuno che comunica in libertá ! Obiettivo Saronno vi voterò di sicuro !

    • Ma ci faccia il piacere….!Risparmiatevi i commenti pro domo, non avete capito che non vi voterà nessuno!?

    • Bravi! Io vi voterò. Ho comprato la macchina da Amodio, una persona per vene, molto corretto e legale. Una persona buona e un vero presidente sindaco per questa città di Saronno

      • Paolo certo che se é vero il detto che gli elettori rispecchiano gli eletti, il vostro obiettivo Saronno è proprio messo bene 😂😂😂

  2. Un paio di osservazioni:

    1)Raffaele Fagioli è stato eletto presidente del consiglio comunale con una votazione del consiglio comunale. Non lo ha nominato il sindaco
    2) Ad Obbiettivo Saronno cosa interessa dei rapporti tra Lega e FI? Basta apparire sulla stampa?

  3. L’entusiasmo espresso da “Obiettivo Saronno” nel voler proporre trasparenza come un’innovazione nella politica saronnese richiedendo la partecipazione dei cittadini è da apprezzare. Sono squilli di tromba che ricalcano le note antiche di chi in passato ha percorso questo progetto col risultato che una volta conquistata la cadrega, ogni promessa è diventata una chimera.

  4. Ma se avete tutte queste idee e tutti questi giovani che vi seguono perché non pensate un ’bout in casa vostra? Siete sempre a parlar male delle cose altrui, è l’unico modo che avete per prendervi un ’bout di visibilità? Non avete altri argomenti oltre alla solita villa Gianetti? Obiettivo visibilità = 0 voti 😂

  5. Perché non ce li spiega Amadio tutte queste “mezze verità comunicative, scelte dettate da conoscenze personali e strategie completamente scollate dalle reali necessità dei cittadini” visto che era in Forza Italia, addirittura si fotografava con Berlusconi! Oppure Ciceroni e Mosio ex Sac! La lista civica che non doveva fare alleanze! grazie abbiamo già visto a cosa servono le vostre liste civiche. E voi sareste il nuovo? Riciclato forse…
    Io voto l’unica forza che ha realmente rispettato i cittadini, con coerenza e trasparenza, il movimento 5 stelle ⭐⭐⭐⭐⭐

  6. Ve la cantatate e ve la suonate da soli. ” siamo i più bravi”, ” siamo trasparenti”, ” i cittadini si sono avvicinati a noi”. Bene! Vedremo alle urne…

  7. Ditecele voi “le verità nascoste”, o sono solo frutto delle vostre azioni di sciacallaggio?

  8. Incredibile che dopo il tradimento ricevuto dalla Lega che nella nomina dei nuovi componenti del CDA di Alfa ha preferito fare accordi con il PD a scapito di Forza Italia, ci sia stato un comunicato dai vertici saronnesi forzisti per confermare comunque la loro fedeltà alla maggioranza. A che pro? Forse per garantirsi ancora l’assessorato alla Cultura? CHE TRISTEZZA questa sottomissione in cambio di una poltrona.

  9. Bravi, vedo che ne avete di idee per la Città! Quante proposte, quanta competenza. La competenza nel giudicare gli altri.

    • Vivono di quello. Se non inventano qualcosa per parlare male di chi governa la città non avrebbero altro da dire e non apparirebbero sui giornali.

  10. Ecco ciò di cui Saronno ha bisogno, di persone come voi, attente ai pettegolezzi da bar perché, diciamocelo, concretamente non avete nessuna visione per la città. Sapete solo dire smart, social, network, ecology, sì, parole inglesi ad effetto ma vi dimenticate una cosa…vi annuncio che politiche per la riduzione dell’inquinamento, per l’informatizzazione della pubblica amministrazione, per gli asili gratis, rinnovamento delle infrastrutture tecnologiche, vengono già portate avanti da questa amministrazione e dalla stessa regione Lombardia governata dalla Lega con gli alleati Forza Italia e Fratelli d’Italia. Quindi, niente di nuovo, anzi, già tutto programmato. Forse una proposta innovativa l’avete fatta, mi sembra quella di aumentare la tassa sui rifiuti. O di rinnovare palazzo Visconti senza avere un progetto. Bravi! Una vera visione per il futuro. Dai, basta giocare, vogliamo persone serie ad amministrare una città! Non si gioca con la vita dei cittadini.

Comments are closed.