SOLARO – Il Comune di Solaro scende in campo in difesa dell’ospedale di Rho: “Regione Lombardia ha deciso – si legge in una nota comunale – Nonostante la petizione sottoscritta da più di 10 mila persone nel mese di ottobre, le rassicurazioni dell’assessore regionale Giulio Gallera e la lettera aperta dei genitori dei bambini prematuri nati e curati presso l’ospedale di Rho, il reparto di Terapia intensiva neonatale è stato declassato con una delibera dell’11 novembre scorso e potrà svolgere solo attività di terapia sub-intensiva. Di fatto, non potendo più svolgere tutta una serie di interventi e prestare assistenza ai neonati sotto il chilo e mezzo di peso, al reparto sono state interdette tutte le attività proprie di una “Tin” che quindi, in sostanza, non esisterà più”.

Rimane il rammarico per un centro che era fiore all’occhiello dell’ospedale di Rho, in grado di assistere tutti i neonati prematuri di ogni peso ed età gestazionale, ad eccezione di quelli con patologie specifiche o chirurgiche. La Tin di Rho è stata una delle prime ad essere istituite in Regione Lombardia, oltre 30 anni fà, ed è in fase di ristrutturazione architettonica e tecnologica, con finanziamenti già approvati. Difficile capire quale logica abbia mosso Regione Lombardia nel prendere questa decisione, se non quella della “razionalizzazione delle Ti in tutto il territorio regionale” e dei freddi numeri che non tengono però in alcun modo conto della realtà delle famiglie che si trovano a vivere la dolorosa esperienza di avere un bimbo ricoverato in una Tin per svariati mesi.

Su questo argomento la consigliera con delega all’infanzia, nonché capogruppo della lista Insieme per Solaro, Serena Nasta presenterà nel consiglio comunale di questa sera un ordine del giorno per riassumere la vicenda ed esprimere preoccupazione e contrarietà del gruppo consiliare rispetto alla decisione assunta dalla Regione.

(foto: una immagine storica dell’ospedale di Rho)

29112019

25 Commenti

  1. Ma a quando la discesa in campo contro lo spaccio sul territorio di Solaro.
    DIMISSIONI!

      • Ma Dove?
        Legga i giornali nessuno presente del comune di Solaro all’incontro tra i sindaci delle groane.
        Riprova sarai più fortunato

    • Se non fosse un argomento serio, quello dell’ospedale, co sarebbe da ridere per il commento

      • Certo che è un argomento serio quello dell’ospedale come è serio quello della droga ma a Solaro se si vuole fare cose possibili senza fare comunicati di facciata bisognerebbe sistemare le scuole elementari visto che piove dentro, sistemare le medie visto che ci sono classi fuori controllo e questo la giunta Solarese lo potrebbe fare domani stesso!

    • Mi dica una cosa che è fiore all’occhiello del comune di Solaro?
      Tante parole pochissimi fatti.

      • Effettivamente trovo difficoltà ha trovare un qualcosa dove Solaro eccelle.
        Per il resto solo continua propaganda da parte della maggioranza, credo proprio che abbiano paura di una caduta di questa giunta comunale votata da poco più del 45% del solaresi

  2. Sarebbe interessante sapere quando la giunta scenda in campo per difendere i nostri bambini nei parchi pubblici solaresi o vicino ai plessi scolastici.
    Sempre e solo comunicati di facciata mai interventi costruttivi e risolutivi!

  3. Ma è davvero di così ESTREMO interesse per la comunità solarese?
    È davvero questa una priorità per la comunità solarese?
    Non sono domande polemiche ma domande per comprendere.
    Grazie

    • Non le auguro di avere bisogno di un simile reparto, ma come si fa a polemizzare anche su questo

      • La polemica è nell’occhio di chi legge!
        La gente critica i diversi comunicati non gli argomenti!
        Questa giunta fa solo comunicati, molti inutili,
        Ora è giunto il momento del fare!

      • Potrei già averne avuto bisogno, grazie comunque per l’augurio.
        Le mie erano domande per capire visto che si parla dell’ospedale di Rho; grazie per le sue risposte così acide.
        Stia bene.

    • Sicuramente è una cosa importantissima per il nostro territorio ma personalmente a me non interessa che fai un comunicato a me interessa è che vai in regione e in provincia (città metropolitana) e picchi i pugni per ottenere qualcosa!
      Ora se vuoi fare qualcosa di costruttivo per i più piccoli devi sistemare le scuole pubbliche solaresi e sistemare la piaga dello spaccio sul nostro territorio

Comments are closed.