CERIANO LAGHETTO – Durissimo il commento del vicesindaco di Ceriano Laghetto, e coordinatore dei sindaci lombardi della Lega dopo la sassaiola contro il treno Saronno-Seregno delll’altra sera. “Dal bosco della droga è partita l’ennesima sfida allo Stato: lancio di pietre contro il treno della Saronno-Seregno! – sbotta Dante Cattaneo – Ormai siamo ad un punto di non ritorno: mi son stancato di sentire “eh ma, poverini… vanno aiutati”. In attesa di una legge che permetta alle forze dell’ordine di portare i tossici coercitivamente in una comunità, qualcuno inizi ad aiutare noi, in balìa tutti i giorni della peggior feccia in circolazione”.

Prosegue Cattaneo: “I pochi pendolari rimasti sui treni sono “ostaggio” degli zombies dell’eroina senza nulla da perdere, tra carrozze date alle fiamme, vetri frantumati e ora presi a sassate. Prefetti e Governo devono prendere atto di questo stato di emergenza, impedendo per legge a questi soggetti di salire sui treni, rendendo la vita impossibile a pendolari, studenti e cittadini!”

(foto: Dante Cattaneo, vicesindaco di Ceriano Laghetto, nel bosco della droga)

31012020

13 Commenti

  1. Dunque siamo certi che siano stati pusher o loro clienti?
    Non è che poi tutto finisce in silenzio come il bambino del presepe o la sua targhetta asportata dalla sede comunale?

  2. Ha ragione Dante, è una sfida allo Stato
    Le cose sono state due: o i pusher o i tossici. Secondo me quest’ultimi strafatti

  3. Imbecilli che tirano sassi contro treni ed auto di passaggio è cattiva abitudine decennale.

    Caro vice Sindaco lei continua a parlare delle stesse cose, ed esibirsi su una foto.
    Lei continua a parlare di droga e tossicodipendenza, con banalizzazione impressionante. Le ricordo che Italianissime organizzazioni importano droga, per farla rivendere anche nel suo boschetto.
    Gli stressi Italianissimi trafficanti poi rinvestono miliardi, nel tessuto economico Lombardo con la complicità anche di politici, imprenditori, liberi professionisti.

  4. “In attesa di una legge che permetta alle forze dell’ordine di portare i tossici coercitivamente in una comunità …” ma come, non avete avuto il Ministro dell’Interno per un anno e mezzo ? Bastava farla quando era Ministro il suo amico Salvini. Perchè non l’ha fatta ?

  5. Perché così tanti cattivi commenti verso il Robin Hood delle Groane?
    Lui si impegna per difendere i suoi sudditi, ha appena preso in prestito una decina di vigili.
    Mi dicono che non è vero.
    Ma invece fatture a proprietà di giornali, cosa vogliono dire?

  6. Ma perchè non si può commentare l’articolo sugli eventi organizzati a Ceriano???
    l’e Sindaco non gradisce il punto di vista, ma solo apparire? o è un problema tecnico?

  7. Tutti questi leoni da tastiera sanno solo scrivere? Non siete meglio del sindaco che fa selfie.
    Lui non cerca notorietà. Cerca di sensibilizzare sul problema. E si impegna in prima persona non per la gloria ma per i cittadini. Ormai è conosciuto e se ragionate bene non lo fa per mettersi in mostra.
    Io sono testimone di continuo via vai di gente strana diciamo così. Non ho voglia di mettermi in prima linea. Ma condivido e appoggio il sindaco e chi come lui almeno tenta di fare qualcosa. Per cui prima di criticare facciamo un esame di coscienza e si chieda se fa qualcosa egli stesso per il sociale. Io ho fatto volontario in altre associazioni e ci ho messo il tempo e la buona voglia. Gratuitamente ovvio. Quanti possono dire lo stesso?
    Comodo lasciare che altri facciano.
    Marco

  8. Purtroppo è colpa dell’attuale governo, quando c’era Salvini all ‘interno queste cose non succedevano, nelle Groane non si spacciava.

Comments are closed.