SARONNO – Completamente privo di vestiti si è intrufolato nel campo sportivo della Robur in via Colombo ed ha iniziato ad urlare frasi sconnesse. Per aiutare il giovane, un 25enne saronnese, si sono mobilitati carabinieri, ambulanza e automedica.

Ieri sera intorno a mezzanotte è avvenuto il movimentato episodio che ha tenuto svegli molti residenti. All’origine della confusione la presenza di un’esagitato nel campo da calcio che si affaccia su via Bellavita. Il 25enne ha iniziato a lanciare insulti dicendo anche frasi sconnesse sul Coronavirus, su Greta Thunberg e sulle forze dell’ordine e il personale sanitario intervenuto. Diverse le circostanze in cui il giovane ha dato in escandescenza arrivando a distruggere, armato di un bastone, la copertura in plexiglass delle panchine.

Ha continuato a gridare e correre, senza vestiti malgrado la pioggia, per oltre un’ora passando da una parte all’altra del campo. Ha continuato a dare in escandescenza per molto tempo con i residenti che hanno seguito l’evolversi della situazione da finestre e balconi. L’epilogo? I carabinieri l’hanno rintracciato e bloccato affidandolo alla cure del personale del 118.

 

Comments are closed.