SARONNO – Poco prima delle 2 è tornato in via Maestri del lavoro a recuperare la propria auto dopo una serata con alcuni amici in centro ed è stato rapinato da un malvivente che gli ha strappato il cellulare. Protagonista della disavventura avvenuta l’altra notte dietro al Municipio un 47enne residente a Saronno di origine peruviana.

L’uomo ha sporto denuncia ai carabinieri che stanno lavorando per risalire all’identità del malvivente. Punto di partenza la testimonianza della vittima e quando ripreso dalle immagini della videosorveglianza del quartiere.

Ma cosa è successo esattamente? La vittima stava parlando al telefono avvicinandosi alla propria auto che aveva lasciato in sosta quando il malvivente è sbucato da dietro gli ha preso il cellulare e l’ha spinto a terra. Il rapinatore è scappato senza lasciare traccia. Alcuni passanti hanno visto il 47enne a terra ed hanno dato l’allarme. Sono arrivati i carabinieri che hanno raccolto la testimonianza della vittima e un’ambulanza che gli ha prestato le prime cure e l’ha trasferito all’ospedale di Saronno.

(foro archivio)

29062020

8 Commenti

  1. Pronto Augusto!?
    A Saronno abbiamo un problema sicurezza, te ne sei accorto? … Cosa pensi di fare se sarai sindaco?

    • siete fortissimi: punto di forza delle ultime elezioni la sicurezza, i risultati sono sotto gli occhi di tutti ma già la colpa è di altri ….

    • Ehi Anonimo del “pronto Augusto”, prova un po’ a chiamare il “pronto Fagioli” vah visto che per la sicurezza ha cogniato piu’ che altro slogan….

  2. Grazie Fagioli, dopo 5 anni di legislatura Saronno è un luogo sicuro!! Per il secondo mandato ha in mente di fare qualcosa??

  3. calma ragazzi. le beans-cam avranno sicuramente visto tutto. Il malvivente praticamente è già in galera. almeno questa volta. almeno così in centro.

  4. Fagioli ha finito i compiti sulla sicurezza la scorsa primavera quando era tutto perfetto, adesso la colpa è di airoldi porro silighini gilli ciceroni… lui non c’entra e se c’entra non lo sapeva

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.