TURATE – Il più giovane ad essere stato contagiato dal coronavirus, in zona, è un bimbo di solo 1 anno, di Turate. E’ stato il sindaco locale, Alberto Oleari (foto, durante una manifestazione davanti al Municipio), nelle scorse ore a fare il punto dell’emergenza sanitaria, per quanto riguarda il paese.

Buongiorno a tutta la cittadinanza, comunico che a Turate, ad oggi, ci sono 84 casi ufficiali di cittadini che hanno contratto il Covid-19. La diffusione, come potete constatare, è diventata molto capillare e trasversale per tutte le età: il più giovane ha 1 anno, il più anziano 85.

L’aumento, come avevo preannunciato sabato scorso, c’è stato ed è stato importante. Anche la prossima settimana si preannuncia in salita. Ci auguriamo tutti che le nuove misure restrittive portino un rallentamento della curva di crescita. Per la maggior parte delle situazioni, lo stato di salute è abbastanza buono o addirittura asintomatico. Purtroppo però quattro nostri concittadini sono ricoverati in ospedale. Uno ha circa 30 anni e respira con l’ausilio di un casco. Non lo dico per fare terrorismo psicologico, ma per ricordare a tutti che questo nemico non è da sottovalutare, ma da affrontare con attenzione e rispetto.

Cerchiamo di vivere la nostra quotidianità responsabilmente, evitando gli incontri e le frequentazioni non necessarie e rispettando sempre i consigli sanitari che già ben conosciamo: mascherina, distanziamento e lavaggio frequente delle mani.

Conto sulla collaborazione di tutti i cittadini.

Il sindaco Alberto Oleari

01112020