SARONNO – Una vigna, percorsi pedonali e un’area giochi. E’ quello che si concretizzerà nelle prossime settimane fuori dalla Cascina Paiosa. Sono molti i saronnesi che negli ultimi giorni hanno notato il cantiere aperto davanti alla riqualificata cascina che negli intenti del Comune e del parco dovrebbe diventare la porta dell’area verde a Saronno.

Quest’ultimo step prevede un investimento di 100 mila euro per la realizzazione di un vigneto di circa 1000 metri quadrati, la realizzazione di pavimentazioni, la sistemazione esterna dell’area, la piantumazioni di alberi, arbusti e del verde pensile e la creazione di una piccola area giochi.

Il progetto si concretizzerà nell’area davanti alla nuova cascina tra via Trento il centro sportivo dell’Amor Sportiva. La Cascina Paiosa era uno stabile situato accanto al campo sportivo della Cassina Ferrara inutilizzato da anni al punto da essere completamente diroccato e coperto di rampicanti. Accertato che non avesse nessun elemento di pregio, anche grazie ad un sopralluogo della Soprintendenza, che fosse utile preservare è stata completamente demolito nel settembre 2018. Nei mesi successivi è stata ricostruita con l’obiettivo di creare una palazzina multiservizi per l’accesso al vicino parco Lura. Con un piccolo ampliamento volumetrico sono stati realizzati gli spazi che, una volta arredati, potranno essere utilizzati con un’area servizi, un infopoint e, servizio completamente assente in città, il noleggio di biciclette.

E’ anche stato creato un nuovo sentiero che collega la palazzina con in pratone e che la possibilità di raggiungere tutti i percorsi dell’area verde.

4 Commenti

  1. La cascina paiosa è ancora inutilizzabile , manca chi la gestisce , sono stati fatti bandi di gara per assegnare la gestione della cascina che sono andati purtroppo deserti, credo e con me molti cittadini , che sia necessario per la nuova amministrazione far partire velocemente un nuovo bando

  2. Non so se è una buona idea piantare una vigna senza sapere ancora chi la potrà seguire, anche perché non è detto che il futuro gestore della cascina sarà in grado di farlo!

  3. L’idea della vigna e dell’area giochi mi sembra un progetto molto interessante. Rimango molto perplessa invece sulla piantumazione fatta lo scorso anno lungo tutta la bordura; si tratta di pioppi, troppo vicini alle case (meno di 3 metri dalla recinzione privata), troppo allergizzanti e comunque alberi che non hanno nulla a che fare con il resto del parco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.