SARONNO – Supplemento d’inchiesta e non archiviazione: l’ha disposto al tribunale di Busto Arsizio i. giudice per le indagini preliminari, Piera Bossi, riguarda ad un episodio che si era verificato nell’estate di due anni fa all’ospedale di piazza Borella a Saronno. Un paziente, un pensionato settantenne aveva incespicato in uno zerbino ed era malamente caduto a terra, procurandosi lesioni al volto.

Il fatto era accaduto nei pressi dell’uscita del reparto dove si trova il pronto soccorso: cadendo si procurò diverse lesioni al volto. Ora il giudice ha ritenuto di non archiviare, perchè ci siano ulteriori accertamenti per capire se vi possano essere state responsabilità, ovviamente di natura colposa, da parte di qualcuno in ospedale e fra chi comunque era chiamato ad assisterlo. La procura è dunque chiamata ad ulteriori approfondimenti in modo da ripresentare il caso all’attenzione del giudice, la prossima primavera.

(foto: la zona del padiglione del pronto soccorso dell’ospedale di Saronno)

10122020