GROANE – E’ ancora Cesano Maderno la località delle Groane a presentare il maggior numero di positivi a Coronavirus rilevati nelle ultime 24 ore: sono, infatti, 24 i nuovi casi.
Doppia cifra anche per Limbiate, che oggi segnala +12 casi positivi. Meglio, invece, Cogliate e Lazzate, che contano +1 nuovi casi ciascuno.

Ecco i numeri dei contagi rilevati da inizio pandemia (tra parentesi i dati di ieri per un confronto):

Limbiate 3.219 (3.207)

Cesano Maderno 3.576 (3.552)

Cogliate 767 (766)

Lazzate 684 (683)

Monza 10.116 (10.074)

Desio 3.747 (3.731)

Seregno 3.589 (3.578)

Lissone 3.845 (3.838)

Brugherio 3.030 (3.018)

Giussano 2.250 (2.243)

Altro balzo della provincia di Varese per quanto riguarda i nuovi casi positivi al coronavirus, nella giornata odierna il Varesotto è risultato la località con il maggior numero di contagi dopo la ben più popolosa provincia di Milano.

La Lombardia torna a superare quota quattromila nuovi contagi da coronavirus in un giorno: oggi sono +4.132. Stabile il numero dei decessi, oggi +97, esattamente come ieri. Elemento positivo è il calo dei malati ospedalizzati, -43, anche se aumentano il numero di quelli in terapia intensiva.


Vuoi restare aggiornato sui dati della pandemia, sui divieti e sulle novità? Iscriviti al canale Telegram ilSaronno covid https://t.me/ilsaronnocovid

Dall’inizio della pandemia abbiamo sempre diffuso i dati relativi al contagio forniti dalle fonti ufficiale. Regione Lombardia diffonde quotidianamente un bollettino coi i dati relativi ai nuovi positivi emersi dall’elaborazione dei tamponi. Vengono conteggiati esclusivamente coloro che risultano positivi per la prima volta. Riportiamo il totale da inizio pandemia e la variazione giornaliera. Altri dati vengono forniti dai sindaci che hanno a disposizione i dati forniti dall’Ats nel cruscotto a loro dedicato. In questo caso oltre ai positivi ci sono anche i decessi, i guariti e in alcuni casi la fascia d’età.

Per informazioni generali sul Covid chiamare il numero 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute o telefonare al proprio medico di medicina generale o al medico pediatra.

(in foto: volontari della Croce Rossa di Misinto)

03042021