SARONNO – I vandalismi ai danni della casetta dell’acqua di piazza dei Mercanti a Saronno si ripetono con “puntualità” e nei giorni scorsi i teppisti hanno fatto le “cose in grande”, creando pesanti danneggiamenti. E c’è chi è ormai rassegnato. Non è il caso di Roberto Strade dei Verdi: “Prendiamo l’esempio di una semplice fontanella dell’acqua pubblica di Milano, come quella che si trova in largo Giambellino. E’ aperta, vicino alla strada e in un quartiere multietnico e popolare, eppure non viene vandalizzata, forse perchè senza pregiudizi è stato scelto di metterla in un posto facilmente accessibile e non è nascosta, come invece è avvenuto da noi, perchè poi credere all’acqua pubblica non bastano le parole, ci vogliono i fatti concreti, chi sceglie di mettere distributori dell’acqua sotto a telecamere ,con la paura di chissa che cosa non è un buon amministratore, non ha fiducia nei suoi cittadini”.

(foto: la casetta dell’acqua di Saronno, seriamente danneggiata dai vandali)

29062021

13 Commenti

  1. Mi perdoni ma con questo esempio sembra quasi voler dire che potrebbero essere stati dei multietnici quando probabilmente sono solo dei multistupidi

  2. In effetti ilsaronno ha il vizio di pubblicare articoli prendendo spunto da post su facebook, senza però approfondire l’argomento. 1 ci vorrebbe la foto della CASA DELL’ACQUA MILANESE per capire. 2 occorrerebbe ricostruire la vicenda della nostra casa dell’acqua, quando venne approvata la mozione, il sindaco Gilli votò contro e a favore votò solo l’opposizione, gli altri si astennero. La scelta di collocarla dove è ora è stat un “delitto annunciato”, non è stata lungimirante.
    Una seconda casetta si poteva fare, c’era anche il finanziamento la giunta Porro ci rinunciò .
    Alla fine, la morale è : che se non ci credono le forze politiche cittadine e la casa viene lasciata sporca malfunzionante e abbandonata, arrivano i vandali, cosa cje non succede se la casa è vista come un bene comune utile alla collettività, come avviene in quell”esempio che hp voluto riportare sul mio profilo facebook.

    • Anche la casa del latte veniva vandalizzata. Solo un problema di posizionamento e cura? Però vedo una certa ritrosia a condannare l’atto vandalico in sė.

  3. La casetta dell’acqua da fastidio a chi, da circa 3 anni, ha fatto della piazza del mercato un nuovo ennesimo ‘fantastico’ luogo di spaccio.

    • ma fagioli non aveva messo telecamere in tutta saronno per la sicurezza? che fine hanno fatto? o forse quello che aveva così tanto decantato l’ex sindaco era una bufala?

      • Fagioli e la sua giunta dicevano che Saronno era il paradiso in terra; poi la realtà illustra altro, ovvero che in 5 anni si è creato un enorme piazza (o supermercato visto che e’ di moda) di spaccio che va sal Santuario fino a piazza de Gasperi passando per la piazza del mercato. Addirittura abbiamo visto il cambio gestione lo scorso anno dopo gli arresti della banda di Uboldo e la presa in carico dell’attività da parte di quelli che erano i loro scagnozzi (penso che a capo di tutto rimangono sempre gli stessi). Poi si dice che a Saronno si è persa la spinta impreditoriale….

  4. Primo: il commento del sig strada è politico o personale?
    Secondo : se il Saronno nell’ articolo usa la parola vandalismo allora vuol dire che non sono stati gli anarchici

    • non capisco, le da forse fastidio l’argomento ? perchè alla fine l’importante è capire se questi episodi si possono evitare …

      • Sig Jack
        Il sig Strada scrisse post fa che i commenti scritti sul suo profilo personale fb non si riferiscono allla attività politica del partito in cui milita ma sono libere opinioni personali. Bene, lsaronno li riporta nella sezione politica ed indica il sig strada come esponente dei verdi.
        Quindi è lecito chiedere se il commento di cui sopra è tratto dal profilo personale o dal profilo del partito perchè una piccola differenza la fa.
        Saluti

Comments are closed.