ORIGGIO – Dopo le chiusure e le difficoltà del lockdown è tempo di ripartenza anche per le attività del Saronnese che dopo l’estate si preparano ad un nuovo anno con il pieno rispetto delle norme e una grande attenzione al cliente.

Abbiamo chiesto di fare il punto della situazione allo chef Michele Mauri titolare con la socia Monica Arrivo del ristorante “La piazzetta” di via Gran Paradiso ad Origgio.

“Da quando abbiamo potuto aprire in primavera abbiamo sempre lavorato bene – spiega Mauri che a breve festeggerà i dieci anni di attività al ristorante “La Piazzetta” – abbiamo chiuso un paio di settimane ad agosto ma i clienti non sono mai mancanti”.

Insomma la voglia di uscire e godesi una cena c’è ma come si fa con le norme anticovid: “Devo dire che c’è grande informazione e comprensione: noi prestiamo una grande cura informando il cliente prima che entri nel locale soprattutto dei dettagli dal controllo del green pass obbligatorio anche per chi mangia fuori e vuole entrare per andare in bagno ad esempio. Non è cambia molto come tempestiche dal controllo della temperatura di quest’inverno, la collaborazione del cliente è comunque essenziale”.

Tanti cambiamenti anche sulla gestione del locale: “Noi abbiamo tenuto le distanze di un metro tra i tavoli all’interno e quindi abbiamo un numero di clienti leggermente ridotto. E’ quindi importante organizzare bene il lavoro di cucina e col personale. Abbiamo trovato la piena collaborazione dei fornitori e anche dei dipendenti che da noi sono tutti vaccinati”.

E il futuro? “Stiamo lavorando per la nuova stagione, ci sarà a breve una serata a tema funghi e arriveranno le nuove proposte. Noi cambiamo l’intero menù ogni due mesi per sfruttare stagionalità e puntare al massimo su sapori e qualità”

Mauri ha le idee chiare: “In realtà si tratta di lavorare al meglio, a partire dalla sala che è su servizio essenziale, per garantire un’esperienza senza preoccupazioni al cliente che in tempi come questi è davvero essenziale”.