TRADATE / SARONNO – Violenze alla giovane compagna, i i carabinieri della Compagnia di Saronno hanno arrestato un 49enne. Lo scorso agosto i militari erano venuti a conoscenza della situazione di una donna, che si era recata al pronto soccorso di Varese in seguito all’ennesimo episodio di violenza e aveva deciso di denunciare tutto. I militari da subito hanno posto in essere quelle che sono le recenti disposizioni relative al “Codice rosso”, intervenendo affinché la ragazza riuscisse immediatamente ad allontanarsi dal compagno aguzzino. Notevoli e molteplici sono state le attività per impedire il reiterarsi dei brutali gesti.

Eseguiti i preliminari accertamenti investigativi, infatti, la Procura della Repubblica di Varese e successivamente quella di Busto Arsizio, che ha coordinato le indagini, ha ritenuto opportuno richiedere una misura che è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari: nel corso della mattina odierna è stato arrestato un cittadino italiano di 49 anni in esecuzione di tale provvedimento, facendo terminare l’incubo per la giovane donna. La stessa aveva subìto dal novembre 2020 gravi maltrattamenti consistiti in aggressioni fisiche e verbali (percosse, lesioni, ingiurie, minacce di morte, violenza verbale, psicologica e sessuale, denigrazione, vessazioni ed intimidazioni), tali da cagionarle sofferenz ed umiliazioni, fonte di uno stato di disagio continuo. L’arrestato, terminate le formalità di rito, è stato trasferito al carcere di Busto Arsizio.

22102021