SARONNO – “Nello stato presente, impellenti ragioni di carattere sanitario e di ordine tecnico impediscano di celebrare con la dovuta solennità ed in prevedibile e consueta numerosa presenza la consegna della Civica Benemerenza in luogo idoneo, tenuta anche presente la temporanea inagibilità della Civica Sala Consiliare “Dott. AgostiniVanelli”

Così nella delibera di Giunta pubblicata stamattina l’Amministrazione spiega la decisione, presa una settimana fa, di non consegnare per il 2021 la civica benemerenza. Tra le motivazioni viene riportato anche il fatto che “come nell’anno 2020, anche nel 2021 la stessa procedura per la formazione di candidature alla Civica Benemerenza sia stata resa disagevole per le note ragioni di carattere igienico-sanitario e di distanziamento sociale”.

“Il conferimento della Civica Benemerenza “La Ciocchina” – si legge – è sospeso per l’anno 2021 e le proposte di concessione che, nei termini di cui alla disciplina vigente, siano pervenute al protocollo comunale nell’anno 2020 e sino alla data odierna di adozione della presente deliberazione, avranno efficacia anche per l’anno 2022 – e
comunque sino alla revoca della presente sospensione – e saranno sottoposte alla disamina ed alla valutazione del Sindaco e della Giunta Municipale secondo la normativa corrente al momento dell’avvenuto deposito”.

24 Commenti

  1. Fa ridere …. manca la sala Vanelli: e usare il teatro? Farla a ranghi ridotti all’ex Aldo Moro ? Le soluzioni a mio avviso c’erano. Le motivazioni alla base della delibera sono molto povere. Dopotutto i teatri sono tornati al 100% della capienza quindi …..

  2. Si certo…per motivi medici….
    Ma se l’anno scorso è stata fatta!!…questa poteva essere un occasione di rilancio per cercare di tornare alla normalità pre covid, e invece è l’ennesima occasione per continuare a rimanere incollati ad un presente troppo “pesante”…nonostante i vaccini, i vari greenpass e i numeri che danno torto a questa decisione.
    Forse forse che una statuina sarebbe potuta andare a un nostro concittadino, noto per la sua attività come assessore e per l’impegno in ambito scolastico, mancato per covid poco fa???
    Forse forse questa giunta non apprezza poi così tanto le opposizioni come dice….ma forse forse sappiamo come si comportano in realtà certi schieramenti politici…
    Forse forse penso male, ma certe volte…come si dice….a pensar male……

      • Si riparte anche da queste piccole cose….o non ricordi in lockdown quando a mancare erano delle semplici uscite in strada? Se tutto va nella direzione di ricominciare non vedo perché rinunciare per motivi inesistenti….

      • Per Saronno è un evento importante….magari a lei non interessa, pensiero suo ma rimane il fatto dell’importanza del premio per la Città.

  3. Insomma l’amministrazione non ha voglia di trovare una soluzione per il prestigioso premio Saronnese..
    . triste

  4. La ” Ciocchina ” rappresenta per Saronno ed i Saronnesi una tradizione molto antica e molto sentita dai Saronnesi , ora che con le vaccinazioni siamo all’80 % circa , abbiamo tanti ” green pass ” , l scorsi giorni si sono organizzate stamatteotti , criterium , bike week , strasaronno decidere di non organizzare la Ciocchina per motivi sanitari è una vera presa in giro o una scusa troppo banale e non giustificata . Un’altra delusione dall’amministrazione Airoldi .

  5. Villa Gianetti nel giardino all’aperto solo con i premiati e famiglie e diretta de Il Saronno.
    Non ci vuole molto se si vogliono fare le cose bene.

    Di gente da premiare ce n’è basti pensare volontari della pandemia (ciitadini comuni, protezione civile, ex carabinieri ecc.).

    Assurdo!!!

  6. Giunta composta in prevalenza di persone anziane e timorosa di fare qualsiasi cosa, altroché rinascita

  7. A teatro e cinema si può andare mentre la Ciocchina non si può fare ..ma va’ a ciapà i rat ..

  8. TALI E QUALI , questa amministrazione è la continuità di quella di prima e quella di prima ancora Saronno sempre peggio

Comments are closed.