MORAZZONE – VIGGIU’ Anche i carabinieri della compagnia di Saronno hanno partecipato nella notte tra sabato e domenica alla caccia all’uomo che ha permesso di arrestare il 40enne che sabato pomeriggio ha ucciso il figlio con un fendente alla gola e ne ha occultato il cadavere nell’armadio prima di tentare di uccidere, con al stessa arma l’ex moglie madre del piccolo.

Dalle 20 di sabato l’uomo si è reso irreperibile fuggendo sulla sua Golf Grigia. Le ricerche dell’indagato sono proseguite per tutta la notte e alle prime luci dell’alba è stato intercettato a Viggiù a bordo della sua auto. Dopo aver cercato di sottrarsi alla cattura speronando l’auto dei carabinieri e successivamente fuggendo a piedi, è stato fermato, nella zona boschiva di Colle Sant’Elia, con un coltello in mano.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn