RESCALDINA – E’ stato identificato l’uomo trovato morto sabato scorso 2 aprile nei boschi del Rugareto a Rescaldina. A riportare la notizia Skytg24. Determinanti le impronte digitali che hanno permesso di risalire all’identità di Bouda Ouadia un immigrato irregolare. L’uomo, originario del Marocco, era ufficialmente senza fissa dimora.

Il cadavere di un uomo è stato trovato nei boschi di Rescaldina lungo via Gerenzano. A dare l’allarme alcuni passanti che durante una passeggiata si sono accorti del corpo. Dopo la chiamata al numero unico delle emergenze sono intervenuti i carabinieri di Legnano.

Proprio i militari, che hanno seguito il recupero del corpo, e hanno trovato due diversi tipi di bossoli intorno al corpo dell’uomo morto per alcuni colpi di pistola alla nuca. Secondo quanto riportato da Milanotoday l’ipotesi investigativa ritenuta più credibile è quella di un regolamento di conti legato al mondo dello spaccio.

Lo straniero, che come riporta il Corriere della Sera, avrebbe compiuto 25 anni il prossimo luglio, non aveva precedenti legati allo spaccio ma solo uno per porto abusivo di coltello.

(foto archivio)


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn