x

x

SARONNO – Ieri hanno inviato una lettera alla Provincia di Varese, alla preside e alla vicepreside per rimarcare le motivazioni della loro protesta e le loro richieste per un plesso scolastico in cui poter seguire l’attività didattica senza disagi.

Anche oggi i ragazzi dell’istituto tecnico Zappa di via Grandi hanno organizzato una protesta. Alcuni sono rimasti a casa, altri si sono fermati davanti al cancello e diversi sono entrati in classe. Chi è rimasto fuori ha portato trombe e cartelli con slogan come “Neanche nel IX girone dell’inferno i fraudolenti avevano così freddo”, “La Provincia se ne frega, ma lo Zappa non si piega”, “Fa talmente freddo che il lupo ha deciso di perdere il vizio ma di tenersi il pelo”. Il problema cruciale della protesta resta il riscaldamento. “Ieri abbiamo saputo che i caloriferi erano accesi – spiega un giovane – ma la temperatura era decisamente bassa, in molte classi erano caldi solo in parte e ben presto si sono spenti”.

Resta anche il problema delle tapparella e degli infissi: la Provincia proprietaria dello stabile sta svolgendo un’intervento di riqualificazione con l’azienda che, per non ostacolare l’attività didattica, svolge gli interventi nel pomeriggio e nel weekend ma sono ancora molte le classi senza tapparelle e con spifferi che aggravano il problema del freddo nelle aule.

L’iniziativa di oggi dovrebbe chiudere la protesta in attesa di una risposta dalla Provincia.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn
C’è anche la newsletter: clicca qui per info e iscrizione

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.