SARONNO – Nel pomeriggio di sabato 3 dicembre, è stato presentato al Mils il nuovo volume della collana “I quaderni del Museo”. E’ il quaderno n. 12 ed è dedicato alle vecchie stazioni delle Ferrovie Nord Milano.

Si tratta di un’edizione aggiornata del quaderno n. 3 del Museo pubblicato nel 2010; il quaderno n. 12 è arricchito da un’ampia introduzione (e riflessione) di Giuseppe Nigro, curatore dell’opera, e da nuove immagini di stazioni e in particolare di quelle della linea Brescia – Iseo – Edolo e Menaggio – Porlezza, che non erano presenti nella precedente edizione.

Gli obiettivi dell’opera sono gli stessi di quelli del volume del 2010 ossia evitare “il virus dell’oblio” e stimolare la conservazione della memoria storica.

Come già osservato da Arnaldo Siena nella presentazione della prima edizione del 2010, “i costanti e progressivi interventi di ristrutturazione della rete ferroviaria hanno richiesto talvolta anche l’abbattimento di molti degli edifici riprodotti nel libro, edifici che – spesso molto modesti e in condizioni precarie – hanno però rappresentato tanta parte della storia delle Ferrovie Nord Milano”, una storia che è ormai vicina alla meta dei 150 anni.

Durante il convegno, il Giuseppe Nigro ha ripercorso la storia delle stazioni Fnm, dalla prima stazione di Milano del 1879 che si presentava come “un basso e grigio edificio in legno, mattoni e laterizi dalle forme simili a uno chalet di montagna” alle nuove stazioni della rete Tre Nord ammodernate ma forse un po’ anonime rispetto agli storici edifici delle stazioni ottocentesche, all’attuale stazione Cadorna di Milano rinnovata dall’architetto Gae Aulenti e con il restyling della facciata e dello spiazzo antistante che introduce alla città.

Come sottolineato dal Giuseppe Nigro nell’introduzione del volume, le stazioni in breve tempo divennero non soltanto il punto d’accesso al servizio trasporti ma luoghi di “una nuova socialità collettiva”, un nuovo “baricentro della vita pubblica” con il tempo della vita quotidiana che – insieme al tradizionale suono delle campane – veniva scandito dall’orologio, dalla sirena della fabbrica e appunto dal fischio della locomotiva.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.

Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”

Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

C’è anche la newsletter: clicca qui per info e iscrizione