SARONNO – “Ancora una volta l’amministrazione Airoldi si trova a dover gestire una situazione emergenziale dovuta alla propria incapacità amministrativa ed organizzativa. In questo caso stiamo parlando di dover nominare il nuovo consiglio di amministrazione della fondazione teatro, dopo le dimissioni dell’ormai ex presidente Oscar Masciadri”.

Inizia così la nota del consigliere comunale Claudio Sala in merito alle dimissioni di Masciadri e delle successiva nota del primo cittadino.

Da mesi ormai si sapeva che Masciadri avrebbe mollato l’incarico entro la fine dell’anno, tanto che nel corso dell’ultima commissione Cultura datata giugno 2022, l’assessore Laura Succi, alla domanda sul futuro del teatro, rassicurava i commissari presenti dichiarando quanto segue; “ In merito alla questione teatro, si conferma la grande attenzione da parte dell’amministrazione, soprattutto in un momento di cambiamento come l’attuale, che vedrà il rinnovo della presidenza della Fondazione.”

Testuali parole che si leggono nel verbale della stessa commissione, nessuna invenzione politica o narrazione di fantasia, tutto vero, quindi mi chiedo dove sia finita la grande attenzione promessa, visto che dalle dichiarazioni odierne del Sindaco, viene invece raccontata tutt’altra storia, dove addirittura si rende necessaria l’urgente nomina di un cda di emergenza per approvare il bilancio.

Con tutti questi mesi di tempo e di largo preavviso, dove si sarebbero potute fare le opportune riflessioni per la nomina e la formazione di un nuovo cda pronto per sostituire in qualsiasi momento quello uscente, oggi mi sarei aspettato di leggere un comunicato stampa con almeno il nome del nuovo presidente, invece prendo atto che Airoldi lancia un nuovo appello emergenziale per affrontare l’ennesima sfida da parte dell’amministrazione, come se l’uscita di scena di Masciadri fosse un fulmine a ciel sereno o un qualcosa di inaspettato.

Credo invece che la realtà dei fatti sia ben diversa, credo che le nomine dei componenti del nuovo cda della fondazione, siano ancora al vaglio delle litigiose segreterie che compongono la maggioranza, insomma le solite sabbie mobili che stanno bloccando Saronno e impediscono alla città di svilupparsi.

Quello che oggi Airoldi ci racconta significa solo cercare di prendere tempo, tempo prezioso per la sua traballante amministrazione che è in balìa degli umori e dei litigi delle forze che compongono la sua maggioranza.

Lancio quindi un appello al Sindaco, sperando che possa essere utile nel cercare di non distruggere quanto di buono è stato fatto in tutti questi anni, mettendo da parte per una volta i personalismi e cercando di non inventare figure improvvisate per la gestione del teatro. Lasciate che siano i professionisti nel continuare a prendersi cura della fondazione, lasciate perdere i tesserati dei partiti, il nostro teatro merita di continuare a sognare, e per farlo servono persone capaci di sognare.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn
C’è anche la newsletter: clicca qui per info e iscrizione

15 Commenti

  1. Sala, visto che secondo lei Masciadri aveva deciso da tempo di andarsene perhé in tutto questo tempo lui e il suo CdA non sono neanche stati capaci di approvare il loro bilancio?

  2. Sala ma perchè il Consiglio di Amministrazione di Masciadri si è dimesso in massa pochi giorni prima di approvare il bilancio? Avevano paura di qualcosa? Hanno litigato? Non condividevano le scelte di Masciadri?

  3. Se ci fosse ancora il dubbio sul perché vi abbiano mandato a casa , e sul perché la lega sia passata dal 35 al 6/7%

  4. Lega organizza la “polpetta avvelenata” con Masciadri dimissionario un po’ in anticipo senza approvare il bilancio. Di fatto una “polpettina avvelenata”?
    L’attuale presidente del Teatro che ci racconta che la cultura non e’ politica, sembra nel mondo reale tutt’altro… 😂
    L’attuale sindaco e’ pronto alla sostituzione del cda? Speriamo di si tutto serve a Saronno che “roba provvisoria”…

  5. Vorrei chiedere a Sala notizie del bilancio di chiusura del Cda uscente, per capire la gestione.
    E’ stato pubblicato?

  6. Perchè il CdA non ha approvato il bilancio ? E dove sono le dimissioni di Masciadri, annunciate in conferenza stampa, ma mai protocollate ?

  7. Sala mi faccia capire (sempre che lei abbia capito, eh) ma a litigare non è stato il Masciadri con gli altri due vostri del Consiglio visto che si sono dimessi invece di approvare il bilancio? E la colpa sarebbe dell’amministrazione che vi ha mandati a casa rovinosamente? Dai, un po’ di dignità non vi è rimasta?

    • Gentile Signor Anonimo (senza voler offendere, ma bisognerebbe sempre mettere il proprio nome e cognome, è semplicemente una forma di rispetto a fronte di chi legge. Detto questo se vuole attaccare in questo caso il Signor Sala, ha sbagliato il
      Metodo o modo, immagino che Lei visto come scrive sia molto ben informato ( o forse no) non ci sono litigi di base, vada a vedere con l’amministrazione le motivazioni, poi magari può criticare ( che credo lo faccia comunque) il Vizio è quello di pensare sempre male a prescindere, mi auguro che Lei sia stato così solerte anche quando si era dimesso il Presidente nel 2016 chissà

  8. Solo per chiarezza, il bilancio è stato regolarmente inviato con PEC, (il giorno stesso della conferenza stampa) con tanto di relazioni e dimissioni, i Signori che chiedono e scrivono che non è stato inviato dovrebbero meglio informarsi e sapere che devono rivolgersi all’Amministrazione ( ma sono certo che lo sanno )

    • Certo che lo sanno! Ma se tra quelli allevati dal pensiero unico, quando sei nell’angolo, la menzogna ripetuta più volte diventa verità.

Comments are closed.