ale fagioli sindacoSARONNO – “Lo scorso 14 giugno eleggendomi i saronnesi hanno fatto una precisa scelta politica che abbiamo il dovere di rispettare”. Inizia così il sindaco Alessandro Fagioli quando replica alle dichiarazioni del Prefetto Giorgio Zanzi che in un’intervista rilasciata a Prealpina ha chiesto all’Amministrazione comunale di impegnarsi per trovare una soluzione all’impasse creatasi sull’accoglienza dei profughi.

“Nel mese di luglio quando come sindaco ho partecipato ad un vertice in Prefettura sul problema profughi ho precisato che a Saronno non c’era disponibilità di spazi e nemmeno volontà politica di accogliere. La situazione ad oggi non è cambiata”.

Per quando riguarda il problema della destinazione d’uso e degli interventi edili realizzati senza autorizzazione nello stabile delle suore della Presentazione che doveva essere trasformato in dormitorio il sindaco ha le idee chiare. “Abbiamo riscontrato nelle irregolarità e come avviene per tutti i saronnesi che non rispettano le regole abbiamo provveduto a fare una segnalazione. E’ un dovere oltre un necessario requisito di equità verso tutti coloro che vivono nella nostra città”.

E continua: “La pratica seguirà il suo iter gli uffici comunali o l’assemblea cittadina, a seconda di quanto sarà necessario, valuteranno la situazione in base alle normative. L’interpretazione politica però non cambia. E’ un’inefficienza che ci voglia così tanto tempo per identificare delle persone e capire se devono essere accolte in quanto rifugiati o se debbano essere rimandate a casa. E’ un conto salato che non è giusto che paghini sempre i cittadini“.

E ancora: “In città stiamo affrontando una serie di problemi legati alla sicurezza per rispondere alle richieste che ci hanno fatto i cittadini. Stiamo facendo tutto il possibile ma i saronnesi percepiscono i progressi come troppo lievi. Il Governo dovrebbe investire sul dare strumenti, uomini ed risorse alle forze dell’ordine rispondendo così alle reali richieste dei cittadini“.

03042016

37 COMMENTI

    • Dopo tale sceneggiata , ben strutturata, dirà che è stato costretto … beh … che dire

  1. “In città stiamo affrontando una serie di problemi legati alla sicurezza per rispondere alle richieste che ci hanno fatto i cittadini. Stiamo facendo tutto il possibile MA I SARONNESI PERCEPISCONO I PROGRESSI COME TROPPO LIEVI” (traduzione dal politichese:: non abbiamo combinato niente”)

    E così, per nascondere gli scarsi risultati ce la si prende con chi non c’entra niente

    • Ben detto anonimo .
      Nascondersi dietro una normativa che in tempo stretti si può regolarizzare …ma evidentemente non c’è la volontà politica.

      Se tali persone sono invece considerate #PROFUGHI dopo accertamento di legge, che fa il Sindaco … non ottempera a quello che recita la #LEGGE

  2. ricopio un commento che condivido dall’articolo sul prefetto:

    “Sembra che il Prefetto stia invitando il Sindaco a violare la legge, o almeno a chiudere un occhio.
    Che tristezza.”

  3. FINALMENTE HAI TIRATO FUORI LE PALLE IN DIFESA DEI CITTADINI! Bravo!!! SE CONTINUI COSÌ E RIESCI A SISTEMARE I DELINQUENTI DELLA STAZIONE E CENTRO SARAI SINDACO PER ALTRI 30 ANNI!! Vai fagioli, siamo con te!!!!

  4. Bravo Sindaco era ora che è stato eletto tenga conto delle opinioni dei cittadini e non solo di quelle del partito che rappresenta. (Il riferimento è ovviamente a colui che ha guidato la città nella passata legislatura.)

  5. Assolutamente d’accordo, se ne tornino a casa loro, ne abbiamo anche troppi di clandestini ( chiamiamoli col loro nome).

  6. Licata, leggi bene e cerca di capire. È per questo che tu non sei sindaco e Fagioli sì. Ma sono tranquillo , come ampiamente dimostrato in questi mesi tu, Gilardoni, Leotta, il commissario Gervasini, Tu@ecc. vivete su un altro pianeta . Per me è meglio così, almeno voi a Saronno non farete danni per un bel po’ di tempo.

  7. questa testata deve smettere di non pubblicare i commenti non graditi: siete e rimante e sarete sempre degli zerbini (senza offesa per gli zerbini che almeno hanno utilità): vi ha telefonato Fagioli mettendovi in riga??? siete vergognosi

  8. Non so di che saronnesi stia parlando il Sindaco che farebbe bene a ricordare che è stato eletto da una minoranza.
    La Saronno che conosco e che molti desiderano è quella fatta di gente generosa, accogliente, attenta al prossimo.
    Gente che con questi caratteri è stata capace di farsi rispettare.

    • Caro Bart meglio eletto da una minoranza che autoeletto come quel signore che sta a Roma . Dimostra la tua generosità, portali a casa tua . Metti loro fazzoletto e cappello rosso!!!!

    • Fatta di gente generosa, caritatevole ma soprattutto con voglia ed esigenza di sicurezza e tranquillità,non che di rispetto verso cose e persone…..Rispettiamo gli altri ( cosa che purtroppo non fanno né italiani né stranieri) e saremmo pronti ad accogliere tutti.
      ps. italiani maleducati ce li dobbiamo tenere, perché tenerci anche gli stranieri che per primi non rispettano il paese ospitante?

    • è stato eletto vincendo il ballottaggio! … significa che la minoranza di cui tu parli era maggiore della minoranza che ha fatto perdere le elezioni a Licata. Fatevene una ragione, funziona così… anche in un Paese dove, senza mai essere stato eletto da nessuno, c’è qualcuno che gioca a governarlo.

  9. Il 25% dei votanti, con una media del 58% degli elettori, sono una minoranza….piuttosto si occupi di cose serie e faccia risparmiare 100000 euro con il suo staff .

  10. Saronno sta finendo in una profonda voragine di tristezza e ignoranza.
    Un piccolo gruppo di persone sta rovinando il buon nome della nostra cittá.

  11. Bah… inneggiare alla vittoria per 32 (trentadue!) stranieri che (per ora) non arrivano a Saronno in una situazione di controllo… e poi ce ne troviamo centinaia che nessuno controlla ad ogni angolo.
    La situazione in stazione non è cambiata, i furti negli appartamenti ci sono ancora, i Telos scrivono ancora sui muri, le notizie di cronaca sono sempre le stesse degli anni passati…
    Però 32 persone (buone o cattive non si sa) non arrivano a Saronno.
    Eh si… proprio un risultato encomiabile in un anno di governo della città a maggioranza schiacciante.
    Saronno è proprio trasformata! Evviva!

  12. Bravo Sindaco finalmente ti sentiamo.
    Tira fuori le palle e difendi i tuoi cittadini ! Noi clandestini non ne vogliamo, abbiamo già troppi extracomunitari che non si sa cosa fanno, anzi approfitto per dire che anche questi andrebbero controllati e se non hanno lavoro VIA tutti a casa loro.

  13. cari compagni sappiate che se non fosse stato per il vostro spirito di accoglienza e pseudo fratellanza perpetrato da anni da voi,con l’accondiscendenza dei cattolici, non ci sarebbero per le strade così tanti delinquenti stranieri.e neanche i Telos avrebbero potuto scorrazzare in lungo e in largo

  14. Il sindaco ci sta provando…il mio parere è che comunque per quanto in questo momento sembra stia tirando fuori come molti dicono “le palle”, fagioli si trova a combattere una battaglia molto difficile…quindi tranquilli , e aspettiamo i famosi 32…

    • Se la battaglia è molto difficile non dovremo mai finire di ringraziare i due mandati della precedente giunta Porro che non ha fatto altro che far incancrenire i problemi che dovevano essere risolti fin da subito con celerità e decisione (vedasi problema Telos e completa negazione del problema sicurezza in città) invece di essere negati a oltranza fino guarda caso a poco prima delle elezioni… e si sa quando i problemi sono incancreniti hai voglia a cercare di risolverli….

      • non dire sciocchezze, la situazione sicurezza sta peggiorando, il che dimostra la completa incompetenza di questo sindaco…io giro ma i vigili dove sono?? adesso dopo 10 mesi di questa giunta eterea si continua a dar la colpa ad altri: giochino per creduloni come te.

  15. Dedicato a chi scrive: “portateli a casa vostra” e “il Papa se li portasse a casa sua”. La Caritas a Saronno è disposta a portarseli a casa sua. Perché il Sindaco, anziché mostrarsi disponibile a trovare una soluzione ai problemi burocratici, pone ostacoli di ordine politico?
    Cesare

Comments are closed.