Luciano Porro & Giorgio Zanzi sindaco e prefettoSARONNO – “Il problema è amministrativo urbanistico, questione di destinazione d’uso. Ci vuole la volontà di compiere un passaggio. Il sindaco è stato avvertito di questa iniziativa, l’auspicio è che lui e il Comune valutino con tutto il favore possibile ogni soluzione che porti a consentire l’accoglienza”. Sono le parole del prefetto Giorgio Zanzi riportate da Prealpina in un articolo pubblicato nell’edizione odierna.

Facciamo un passo indietro. Durante la via Crucis di venerdì scorso il prevosto don Armando Cattaneo ha annunciato l’arrivo in città di 32 profughi da accogliere per un anno nell’ex sede staccata del liceo scientifico GB Grassi, lo stabile di via Buozzi di proprietà delle suore dalla presentazione. L’operazione sarebbe seguita dalla cooperativa Intrecci con il sostegno della Caritas. Giovedì però il sindaco Alessandro Fagioli ha reso nota la mancanza di alcuni passaggi amministrativi (la mancanza del cambio di destinazione e delle autorizzazioni per gli interventi realizzati negli ultimi mesi). Una sorta di diffida («se lì arrivassero i profughi, mi dovrei rivolgere alla procura») che di fatto ha bloccato l’arrivo dei migranti. 

Oggi arriva l’intervento, reso noto con un’intervista rilasciata ad Angela Grassi, dal prefetto Giorgio Zanzi: “Nell’ambito di una equa distribuzione su tutto il territorio provinciale, la presenza di 32 richiedenti asilo è assolutamente sostenibile da parte del comune di Saronno”. E ancora: “Al momento Saronno non accoglie altri profughi, di fatto potrebbe sostenere queste presenze. Tenuto conto che la struttura è stata messa a disposizione da un ordine religioso e che la gestione dei migranti sarebbe assegnata alla Caritas Ambrosiana, soggetto assolutamente autorevole e di comprovata affidabilità, sul Comune non peserebbero oneri. Auspico che Saronno, nell’interesse pubblico generale, si dimostri disponibile per valutare con positività tutte le circostanze e gli elementi che possano permettere una soluzione”.

(foto archivio)

02042016

25 Commenti

  1. Caro Prefetto si metta il cuore in pace,Saronno non li vuole!!! (e non solo i leghisti)

  2. perche’ non se li dividono equamente lArabia Saudita e il Quatar i loro fratelli perche’ dobbiamo cuccarceli noi???
    che la Caritas si occupi di italiani in difficolta’ senza casa e cibo!!
    Vergogna!!!!
    li volete e allora piuttosto che farli cazzeggiare ingiro FATELI LAVORARE!!!!!!!!

  3. I profughi o presunti tali a Saronno ci sono già. Bastano e avanzano quelli che girano attorno alla stazione . Ne leggiamo le gesta ogni giorno.

  4. Gentile Prefetto. .. inizi a mandare rinforzi per fronteggiare la situazione di pericolo ed insicurezza che c’è anche Saronno!!

    • Ma come?!? Non si è risolto tutto con le scorse elezioni?!? Ah, si… Leggo che sindaci non possono risolvere i problemi della sicurezza??? E allora perché hanno preso i voti su queste promesse???

  5. Ma perché il Vaticano non ne accoglie qualche migliaio e da il buon esempio che tanto predica ???

  6. prefetto … ma lei chi lo ha mai votato …. ? quindi non ci dica cosa e come dobbiamo fare a Saronno …..

  7. La prefettura dovrebbe garantire la sicurezza dei cittadini. A saronno questo non avviene e il Prefetto lui si pagato da noi dovrebbe prenderne atto.

  8. Sembra che il Prefetto stia invitando il Sindaco a violare la legge, o almeno a chiudere un occhio.
    Che tristezza.

  9. Prefetto ospitali a casa tua invece di mandarli in un paese già pieno di arabi ed extracomunitari spacciatori scippatori ubriaconi e fancazzisti.

  10. Caro prefetto, lei sa che ci sono saronnesi che hanno davvero molte difficoltà? Gentilmente potrebbe trovare sistemazione, vitto e alloggio pure x loro? Grazie tante

    • sarà ma io che giro tanto di italiani che dormono in auto non ne ho trovati neppure uno, forse perché tutte le BMW che ci sono non sono comode come dormitorio: e ho visto fare a cazzotti per accaparrarsi l’ultimo modello di Iphone…stiamo parlando di un paese che usa il bollino rosso nei giorni di week-end tanta è la gente che si muove e che ha il record di autovetture nuove immatricolate. Si vede che vivete su un altro pianeta

        • allora smettete di raccontare questa storiella, non tutti sono creduloni come voi.Anche oggi signore ben vestite e impellicciate a comprare il pane, altro che balle, e non la michetta ma il pane di lusso da 5 euro al chilo

  11. sig prefetto…venga a saronno a rendersi conto del fatto che di clandestini/irregolari ce ne so o già troppi (faccia due passo in zona stazione); semmai mandi CC o poliziotti.

  12. Signor Perfetto, a Saronno serve un commissariato di Polizia.
    Ma a lei di Saronno non gliene è mai fregato.
    Allora si tenga i profughi nella sua amata Varese o a Busto dove spendete i soldi, anche dei saronnese, per garantire sicurezza, sicurezza che a noi invece negate.

  13. Grande mossa, Fagioli!
    Ora la colpa sarà tutta, con evidenza assoluta, di Alfano e dei suoi sottoposti.
    Con buona pace dei saronnesi, specialmente quelli che insistono a votare PD, NCD, M5S e sinistre varie.

  14. Il Natale ormai è lontano, la Pasqua è già passata, siamo mica obbligati ad essere cristiani tutti i giorni! (Che apertura mentale i miei compaesani, complimenti!)

    • non si è cristiani solo a Pasqua o a Natale, ma bisogna esserlo tuttii gg. Ma fagioli l’ha scoperto solo una settimana fa che sarebbero arrivate 32 persone richiedenti asilo (non sono clandestini!!!)?

  15. L’operazione dei profughi è stata sbagliata da chi , non rispettando le regole degli immobili , ossia le leggi Italiane ha organizzato l’arrivo dei presunti profughi , il Sindaco ha solo fatto prente l’illecito che si stava compiendo , se non si sanno dove mettere i profughi sarebbe meglio non continuare ad andare a prenderli in mezzo al mare !!!!

  16. Caro Sig. Prefetto, Noi non li vogliamo, ne a Saronno ne in Italia. Vanno rimpatriati, sia quelli in arrivo sia quelli già qui. Quando inizierete a tenere in considerazione la volontà dei cittadini Italiani, che sono quelli che versano le tasse con le quali si pagano gli stipendi degli amministatori pubblici e dei politici?

  17. “Nell’interesse pubblico generale”?????? Ma che cosa stà dicendo? Ancora la storia che sono risorse?

    • No… è la storia che sono persone. Come noi ieri e oggi.
      È capitato anche agli italiani, non molti anni fa, di emigrare e non essere voluti… e non è stato bello… e c’erano mafiosi, come gente umile e per bene (chissà in che proporzioni?!).
      Ma d’altra parte ci sentiamo nel giusto a dire prima gli italiani, prima il nord, prima Saronno, prima il mio orticello, prima io…

Comments are closed.