Rissa tra motociclisti e stranieri: serata agitata in stazione

SARONNO – Una gran bagarre terminata con un uomo di 45 anni medicato dal personale sanitario che dovrà decidere, se sporgerà denuncia, se la vicenda avrà o meno strascichi giudiziari.

E’ quanto accaduto venerdì poco dopo le 21 in piazza Cadorna. Tutto è iniziato quando un gruppo di motociclisti è passato davanti allo scalo ferroviario procedendo in direzione del sottopassaggio. Uno di loro si è fermato ed ha iniziato a discutere con alcuni stranieri. I contorni e le motivazioni della lite non sono stati chiariti ma quello che è certo è che l’uomo, raggiunto in volto da un pugno, è finito a terra. Gli amici vedendo l’accaduto sono accorsi in suoi aiuto contro gli stranieri. Pronti a dare una mano anche alcuni avventori di un bar che hanno assistito alla scena. La mobilitazione ha convinto gli stranieri a fuggire permettendo loro di dileguarsi prima dell’arrivo dei carabinieri. Sul posto anche la polizia locale ed un’ambulanza. Il ferito ha rifiutato il ricovero e dopo essere stato medicato per strada è tornato in sella alla propria moto.

08062017

4 Resposte a Rissa tra motociclisti e stranieri: serata agitata in stazione

  1. Anonimo Rispondi

    06/08/2017 a 3:16 pm

    Questa è SICUREZZA!

  2. Un cittadino qualunque Rispondi

    08/08/2017 a 9:01 pm

    Questo è solo il risultato fallimentare di chi ci governa e basta. Altre considerazioni sono fuori luogo. Purtroppo è così….

  3. Io Rispondi

    10/08/2017 a 6:35 pm

    Diciamo che i motociclisti sono stati aggrediti dai nordafricani, non confondiamo le idee, due di loro si sono buttati in mezzo alla strada cercando di farli cadere, non facciamo credere alla gente altre cose!!

    • M.a Rispondi

      11/08/2017 a 7:45 am

      Avendo assistito al fatto,le cose sono andate proprio cosi, i nordafricani si sono scagliati conto i motociclisti costringendoli a fermarsi per poi cercare lo scontro.
      In quella zona non sono nuovi questi eventi.
      La stampa dovrebbe fare un intervista ai negozi del quartiere per capire in che condizioni è quel quartiere.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.