http://www.agenziablitz.com/

SARONNO – Da Bratislava in Slovacchia, dove si è trasferito per motivi di lavoro, l’arrivederci del saronnese Giulio Gervasini all’Aia Saronno, la sezione locale dell’Associazione arbitri di calcio. Gervasini è uno dei segretari uscenti, ed ora passa il testimone.

Si è ufficialmente conclusa un’esperienza formativa e determinante. Com’era naturale e scontato nella prossima stagione sportiva non sarò più segretario della sezione arbitri di Saronno. Altrettanto dovuti sono i ringraziamenti. Un sentito grazie a chi ha deciso di puntare su di me dal primo istante, a chi è venuto ad incontrarmi in un caldo pomeriggio d’estate per porre la fatidica domanda ”ma tu te la senteresti di fare il segretario”.

Un sentito grazie a chi mi ha dato i consigli necessari, a chi mi ha confermato ed ha creduto in me. Un sentito grazie a chi mi ha incitato ed incoraggiato, nonostante gli errori e l’inesperienza. Un sentito grazie a chi mi chiamava ”Super segretario” nonostante ambissi a fare ogni giorno di più e volessi migliorare. Un sentito grazie a chi mi ha insegnato come si lavora in un consiglio direttivo, come si inseriscono i protocolli e come si compila un verbale. Potrei andare avanti per ore, parole, righe, perchè in otto anni ho vissuto tantissime emozioni e mi sono tolto parecchie soddisfazioni.

Avrei potuto scegliere molte foto, perchè in otto anni molte ne sono state scattate, ma questa mi sembrava buona. Mancano molte persone, ma per me è come se fossero presenti in questo scatto.
Grazie di cuore a tutti.

11082017