rai tvSARONNO – “Quel che accade non è colpa nostra, ci stiamo lavorando ma non sappiamo quando il segnale tornerà disponibile”: questa la risposta dei centralini Rai agli utenti che in questi ultimi due giorni hanno telefonato per segnalare la mancata, o cattiva ricezione dei canali Rai tv.

In un comunicato, Rai fa sapere che il problema non è solo del Saronnese:”Da lunedì mattina in numerose aree del Piemonte e della Lombardia il segnale della Rai è disturbato da una televisione locale, come certificato dall’Ispettorato territoriale del ministero competente, impedendo a molti cittadini di vedere i programmi del servizio pubblico. La Rai ha chiesto alle autorità competenti di intervenire prontamente per ripristinare la visione dei programmi del servizio pubblico. Le trasmissioni sono comunque visibili su piattaforma satellitare”.

L’odissea per gli utenti del servizio televisivo pubblico va avanti.

18/12  -Rai tv: il black out dalla periferia si estende al centro città e nel circondario: anche oggi è stata una giornata da dimenticare per gli ascoltatori della televisione di Stato. Molti canali non sono infatti ricevibili nella zona, o lo sono soltanto a sprazzi.

La stessa Rai tv si sta mobilitando: gli impianti di tramissione sono in funzione, i tecnici dell’emittente hanno individuato l’origine del problema: tutta “colpa” di una emittente locale alla quale il Ministero delle Comunicazione ha recentemente assegnato una frequenza “limitrofa” ad una di quelle della Rai, sulla quale vengono proposti – tramite il digitale terreste – i canali Rai 1, Rai 2 e Rainews. C’è una interferenza che disturba il segnale quel tanto che basta per non consentire ai canali Rai di apparire sui televisori, in città come in altre, vaste aree di Lombardia e Piemonte.

Rai tv e Ministero per le telecomunicazioni stanno “lavorando” al problema, per risolverlo il prima possibile. Per ora, chi non vede più la Rai sul digitale terrestre come alternativa ha soltanto – se dispone di una parabola – quella di sintonizzarsi sui canali satellitari dove il “pacchetto Rai” continua ad essere regolarmente proposto.

19/12/12

1 commento

Comments are closed.